Italiani all’estero, Mario Fera coordinatore del MAIE a Melbourne

Imprenditore di origini siciliane, Mario Fera divide la sua vita tra Italia e Australia. “Il MAIE – dice - è l'unico movimento politico-culturale che interpreta e rappresenta realmente gli italiani che vivono all'estero”

Mario Fera è il nuovo coordinatore del MAIE a Melbourne, Australia. Nominato dal presidente Ricardo Merlo, su proposta dell’on. Mario Borghese, inizierà fin da subito a lavorare con e per i connazionali residenti in terra australiana.

Imprenditore di origini siciliane, Mario Fera divide la sua vita tra Italia e Australia. Suo padre, emigrato nel 1957 “con la valigia con lo spago”, dice con una punta di orgoglio, ha creato un’impresa di ristorazione che ancora oggi conduce alla bell’età di 91 anni. “Devo a mio padre sia lo spirito imprenditoriale sia l’amore per l’Italia. Sono venuto a contatto con la realtà del MAIE attraverso l’on. Borghese e la sua famiglia, che vive qui in Australia, e ho voluto incontrare il Presidente a Roma, dandogli la mia assoluta disponibilità a collaborare, perchè ho subito capito che il MAIE è l’unico movimento politico-culturale che interpreta e rappresenta realmente gli italiani che vivono all’estero, essendone l’autentica espressione”.

Il presidente del MAIE, On. Merlo, da parte sua dichiara: “Mario Fera ha avviato iniziative imprenditoriali di successo con decine di aziende italiane che esportano in questo Paese. E’ un ambasciatore del made in Italy da decenni, conosce le dinamiche della comunità italoaustraliana e le sue problematiche. Il suo dinamismo, il suo pragmatismo e il suo modo di trovare soluzioni in tempi rapidi, mi hanno convinto che farà un ottimo lavoro anche con il MAIE”. “Conto su Mario per espandere la presenza del MAIE in Australia”, ha concluso il deputato.

A Mario Fera sono giunti gli auguri di buon lavoro dell’on. Mario Borghese e di tutta la dirigenza del MAIE.