Italiani all’estero, da mercoledì a venerdì il Comitato di presidenza CGIE

All'ordine del giorno la relazione di governo e il documento di economia e finanza (DEF) per il 2019 con proiezione triennale

Riunito questa settimana alla Farnesina il Comitato di presidenza del Consiglio generale degli Italiani all’estero. I lavori prenderanno il via mercoledì alle 10 del mattino e si concluderanno venerdì.

All’ordine del giorno la relazione di governo e il documento di economia e finanza (DEF) per il 2019 con proiezione triennale. Alle 12 si parlerà dei progetti a sostegno dell’emigrazione e dello Statuto dei frontalieri: previsto l’incontro con il sottosegretario al ministero del Lavoro e Politiche sociali, Claudio Cominardi.

I lavori riprenderanno nel pomeriggio con il perfezionamento e la diffusione del documento sul voto all’estero; la preparazione alle elezioni dell’Europarlamento; l’avvio del lavoro sulla riforma della legge sulla cittadinanza; le misure a sostegno dei cittadini italiani residenti nel Regno Unito dopo il 29 marzo 2019; i seguiti della convenzione MAECI-Patronati e il miglioramento della collaborazione fra il CGIE e le associazioni nazionali dell’emigrazione.

Giovedì 13 dicembre si riprende alle 9.30 con la promozione di lingua e cultura per il 2019. Dopo pranzo si terrà un incontro con il Consigliere George Milosan (Ambasciata di Romania), preparatorio all’appuntamento con gli organismi omologhi del CGIE nel primo semestre europeo 2019.

Ci saranno inoltre i seguiti del Focus sull’Informazione per gli Italiani all’estero e del II Seminario delle Donne Italiane all’Estero e il lancio della Collana delle pubblicazioni del CGIE.

Alle 18 in Senato si terrà l’incontro del Comitato di Presidenza con il senatore Vito Rosario Petrocelli, Presidente della III Commissione Affari Esteri – Emigrazione di Palazzo Madama. Venerdì alle 9.30 i lavori ricominceranno con il piano di lavoro del CGIE nel 2019 e la definizione del regolamento minimo dei lavori e delle decisioni del CdP; delle relazioni tra CdP, Commissioni tematiche e Commissioni continentali.