Italiani all’estero, conclusa la raccolta firme MdL. Romagnoli: “Ora ci prepariamo a vincere”

“Siamo molto soddisfatti, ringraziamo i tanti connazionali che ci hanno sostenuto”, dichiara Massimo Romagnoli, che ringrazia anche i vari Consoli e i diversi uffici consolari che hanno agevolato la raccolta firme MdL

On. Massimo Romagnoli, fondatore e presidente del Movimento delle Libertà
On. Massimo Romagnoli, fondatore e presidente del Movimento delle Libertà

Conclusa la raccolta firme per il Movimento delle Libertà: 638 quelle raccolte, ben al di sopra del numero necessario, ovvero 250. “Siamo molto soddisfatti, ringraziamo i tanti connazionali che ci hanno sostenuto”, dichiara il presidente MdL, On. Massimo Romagnoli.

“Nonostante le difficoltà – continua Romagnoli -, con una raccolta firme avviata in pieno agosto, quando tanti connazionali sono in vacanza e lontani dalle proprie case e dalle proprie città di residenza, noi del Movimento della Libertà ci prepariamo a correre in occasione delle Politiche di settembre”.

Romagnoli ringrazia anche i vari Consoli e i diversi uffici consolari che hanno agevolato la raccolta firme MdL: cita alcuni esempi, tra cui Madrid, Barcellona, Bruxelles, Charleroi, Berlino, Colonia, Francoforte, Stoccarda, Monaco di Baviera, Friburgo, Zurigo e Lugano. Un ringraziamento anche all’ambasciata d’Italia a Tirana per la collaborazione per la raccolta delle sottoscrizioni. Le porte di alcune di queste sedi in qualche caso sono rimaste aperte anche di domenica, proprio per consentire ai connazionali di apporre la propria firma anche in un giorno festivo.

“Nel fine settimana depositeremo le firme e le candidature: da lunedì – conclude Romagnoli – continueremo a correre e a girare l’Europa, pronti a vincere e quindi a rappresentare al meglio i nostri fratelli italiani d’Europa nel Parlamento italiano”.