Italiani all’estero, Billi (Lega): “La rete consolare in Germania è in difficoltà”

"La situazione drammatica causata della pandemia ha inoltre costretto molti Consolati al lavoro al 50% e quindi ne ha aumentato gli arretrati”

“Complimenti e buon lavoro all’Intercomites” in Germania “che si è insediato ed ha eletto le proprie cariche ieri”. Lo ha detto Simone Billi, deputato della Lega eletto all’estero. “La discussione si è incentrata subito sulle maggiori criticità della Comunità Italiana e, a tal riguardo, l’Intercomites ha sviluppato una interessante discussione per sviluppare strategie di supporto ai Consolati”.

Il deputato ha continuato: “Infatti la Rete Consolare in Germania è in difficoltà, come nel resto del mondo, a causa dell’aumento esponenziale degli iscritti all’Anagrafe degli Italiani Residenti all’Estero in Germania negli ultimi anni, da 652.127 nel 2010 a 849.368 nel 2020, pari a circa +30%”.

“A questo aumento esponenziale degli iscritti all’Anagrafe degli Italiani Residenti all’Estero – ha detto il parlamentare leghista – è corrisposta addirittura una consistente riduzione del personale negli Uffici Consolari in Germania, come in tutto il mondo, a causa dei tagli alla pubblica amministrazione Italiana”.

“La situazione drammatica causata della pandemia ha inoltre costretto molti Consolati al lavoro al 50% – ha continuato Billi – e quindi ne ha aumentato gli arretrati. Sottolineo come il mio lavoro in sede di Legge di Bilancio 2022 abbia portato risultati concreti – ha detto il deputato il 12 marzo – come l’assunzione di cento nuovi contrattisti per la Rete Consolare, il rifinanziamento del fondo di adeguamento salariale per i contrattisti e la possibilità per i neo-assunti della Farnesina di poter partire subito per una Sede Consolare, invece di aspettare i canonici diciotto mesi a Roma”. “Ringrazio ed auguro buon lavoro a tutti i Presidenti dei Comites, che formano l’Intercomites in Germania. Rimango a disposizione per supportare l’attività dell’Intercomites nell’interesse della Comunità Italiana”, ha concluso Billi.