Italiani all’estero, Francesco Dominoni si candida per il Comites a Dublino

Francesco Dominoni, fondatore e direttore di Irlandiani.com, sito web molto vicino alla comunità italiana residente nella verde Irlanda, si presenta alle elezioni del Comites di Dublino. “Me lo hanno chiesto qualche deputato e qualche senatore, oltre agli amici dell’attuale consiglio”, spiega il giovane italiano all’estero, “ci ho pensato un po’ prima di accettare e poi ho detto sì".

Dominoni, che è stato fra quei giovani italiani nel mondo che hanno partecipato alla prima – e unica – conferenza internazionale dei giovani italiani all’estero, tenutasi a Roma, nella sede della Fao, si candidata con ‘La lista della continuità’, e si prepara ad affrontare una campagna elettorale che "parte dal basso" e che lo porterà principalmente a Dublino, Galway e Cork.

Il giovane Francesco scende in campo parlando di sé come di un "cittadino italiano come altri" e come "la persona che vuole impegnarsi per chi ha sofferto di non vivere in Italia. Gli italiani all’estero – sottolinea – mi hanno reso italiano e oggi, che sono cittadino italiano, ho il diritto di candidarmi e il dovere di aiutare gli italiani".

La sua lista, per ora, marcerà da sola. "Ho avuto proposte da vari partiti – spiega il neo candidato – e rimango sempre aperto a ogni ipotesi di alleanza, perchè all’estero non esiste la destra e non esiste la sinistra".

Spiega Dominoni: “Qui i giovani trovano l’America dei nostri bisnonni. C’e’ bisogno di un Comites che parli la lingua dei social network e di internet se vogliamo recuperare le nuove generazioni, altrimenti il rischio è di perderli”.

"Ho accettato di candidarmi con una lista civica quando me lo hanno proposto. Un movimento di persone libere che credono nella realizzazione di un progetto innovativo per tutti gli italiani in Irlanda. Gli italiani all’estero che conosco e capisco meglio sono tanti, visto il passato di Irlandiani, che ha aiutato migliaia di Italiani ad insediarsi in Irlanda attraverso il blog che ora non c’è più ma che presto faremo rinascere. Sono loro il fiore all’occhiello del nostro Paese, sono una grande vetrina, sono persone che portano in Italia ricchezza, sono coloro che esportano la nostra cucina, che ci rappresentano. Ci sono tanti grandi ‘cervelli’ che hanno lasciato l’Italia e si trovano qui a Dublino e lavorano per le multinazionali globali che tutti noi conosciamo. Questa lista si dedica al 100% alle loro esigenze, perchè per loro e tra loro posso avere un valore aggiunto".

ItaliaChiamaItalia rivolge un grande in bocca al lupo a Francesco Dominoni per questa nuova sfida.