Italiani all’estero, Argentina: l’Italia ‘fa scuola’ sull’agroalimentare

Le aziende argentine a "scuola" di agroalimentare dall’Italia. Si e’ conclusa la prima fase del progetto "Formazione per la valorizzazione dei prodotti tipici Dop e Igp rivolto a giovani imprenditori della provincia di Buenos Aires". L’iniziativa e’ realizzata dall’Istituto Fernando Santi con il contributo della Regione Emilia Romagna e con il sostegno dell’ambasciata italiana a Buenos Aires.

Le lezioni, tenute da Claudia Ferreyra, si sono articolate in alcuni moduli didattici sul mercato agroalimentare, sul marketing mix, sulle normative europee sui prodotti DOP e IGP e su esercitazioni e proposte specifiche per la promozione di un prodotto agroalimentare locale a scelta.

Inoltre il gruppo di studenti, una ventina di ragazzi provenienti da varie parti della provincia, ha visitato il Mercato centrale di Buenos Aires per visionare i prodotti e mettere in pratica i concetti acquisiti in aula.

Obiettivo della formazione e’ stimolare la concreta partecipazione dei giovani interessati a competere a livello mondiale con risultati apprezzabili all’interno del mercato globalizzato. Terminate le lezioni, in questi giorni una commissione composta da Ferreyra, da un rappresentate dell’associazione Urerba e dell’Istituto Fernando Santi sta valutando gli elaborati realizzati dagli allievi.

Al termine verra’ stilata una graduatoria che consentira’ ai due migliori studenti di prendere parte alla seconda fase del progetto, che si svolgera’ in Emilia Romagna e che prevede uno stage presso strutture produttive, promozionali e didattiche. L’appuntamento di Buenos Aires segue iniziative analoghe che si sono svolte negli anni scorsi con successo a Pergamino, Mendoza e Mar del Plata.