IL LIBRO | “L’emigrazione italiana dall’Ottocento a oggi sulla stampa di tutto il mondo”

Riunite le cronache degli episodi più tragici della nostra emigrazione, dal linciaggio di 11 connazionali a New Orleans al disastro della miniera di Marcinelle

Articoli sugli italiani all’estero, pubblicati nell’arco di circa 150 anni sulla stampa straniera, adesso escono in un volume a cura di Andrea Pipino.

“L’emigrazione italiana dall’Ottocento a oggi sulla stampa di tutto il mondo”, per le edizioni di Internazionale Storia (pp. 192, 14). Nel libro – scrive La Stampa (ed. Torino) – sono riunite le cronache degli episodi più tragici della nostra emigrazione, dal linciaggio di 11 connazionali a New Orleans al disastro della miniera di Marcinelle.

Dai testi giornalistici appare anche uno scorcio insolito: come ci vedevano e come ci vedono gli altri? Il volume documenta gli aspetti meno noti di un razzismo assai poco evidente, che viaggia sotto pelle, ma pervasivo, quotidiano e sempre presente. Ne furono vittime i «cafoni» con le valige di cartone; ci ricorda i pregiudizi con cui guardiamo la realtà dell’odierna immigrazione in Italia.