Grecia, più della metà degli italiani giudica insufficiente azioni governo Renzi

Oltre la metà degli intervistati, il 55%, dall’Istituto demoscopico Ixè in esclusiva per Agorà Estate, ritiene che sia meglio per l’Italia il salvataggio ad ogni costo della Grecia. Quasi un terzo, il 29%, individua invece un beneficio per il nostro Paese nell’uscita della Grecia dall’Euro. Il 16% del campione non ha espresso preferenze. Dalla rilevazione, inoltre, emerge che nè la Cancelliera tedesca Angel Merkel nè il premier greco Alexis Tsipras raccolgono particolari entusiasmi, anche se Tsipras è preferito a Merkel. Il 39% del campione alla domanda "chi preferisce tra i due" ha risposto "nessuno dei due", Tsipras è stato indicato dal 34%, Merkel dal 27%.

Negativa la valutazione degli intervistati dall’Istituto demoscopico Ixe’ in esclusiva per Agora’ Estate sull’operato del Governo Italiano nella crisi greca. Il 51% del campione ha giudicato insufficiente le azioni dell’esecutivo Renzi.

FIDUCIA NEI LEADER Il capo dello Stato Mattarella rimane il leader che ispira la maggior fiducia negli italiani con il 63% dei consensi, secondo gli intervistati dall’Istituto demoscopico Ixè in esclusiva per Agorà Estate. A seguire il presidente del Consiglio, Renzi (32%) il segretario della Lega Nord, Salvini (24%) e il leader del Movimento 5 Stelle, Grillo (22%).

FIDUCIA NEL GOVERNO Rimane sostanzialmente stabile, rispetto alla scorsa settimana, la fiducia nell’operato del Governo. Secondo il sondaggio, l’esecutivo guidato da Matteo Renzi, raccoglie il 28% della fiducia degli intervistati. Un lievissimo aumento (+0,1%) rispetto alle tre settimane precedenti.