Ecco la prima rotta Roma-Toronto servita da Air Canada con il ‘super aereo’

Adesso volare da Roma a Toronto sarà tutta un’altra cosa. Air Canada infatti ha messo in servizio sulla rotta intercontinentale uno degli aerei più moderni, il più tecnologicamente avanzato al mondo, quello che davvero fa fare uno straordinario salto di qualità. Si può definire come il futuro della aviazione commerciale che diventa presente: ecco il Boeing 787 Dreamliner serie 900 HI-TECH il cui primo volo è stato inaugurato al Leonardo da Vinci, lo scalo di Roma. Da Fiumicino si può dire che abbia preso il via la new generation dei voli intercontinentali con la prima rotta, Roma-Toronto, servita da Air Canada.

Quali sono le caratteristiche che rendono questo aereo diverso da tutti gli altri? Innanzitutto qualità e comfort per i passeggeri, servizi innovativi, poi un consumo di carburante nettamente inferiore alle altre generazioni di aerei. Da Roma a Toronto, e viceversa, si potrà risparmiare il 30%, senza dimenticare un altro aspetto, fondamentale e che riguarda ancora l’ambiente: l’impatto acustico di questo Boeing sarà, anzi è, visto che è già in attività, del 70% in meno rispetto agli altri. E con queste caratteristiche c’è poi da aggiungere l’autonomia di volo che raggiunge le 17 ore, ben al di sopra del tempo necessario, quasi il doppio, per volare tra la capitale italiana e la città più importante del Canada.

L’aereo dell’Air Canada è il primo di questo genere a volare sui cieli italiani e l’accoglienza al Leonardo Da Vinci è stata di quelle da grandi occasioni. "L’arrivo al Fiumicino del primo B787-900 Dreamliner – ha sottolineato Fausto Palombelli, Executive Vice President Aviation Marketing Development di Aeroporti Roma – è la conferma più evidente di un percorso di crescita che lega Air Canada e AdR. I costanti miglioramenti realizzati da Air Canada vanno di pari passo con l’impegno che Aeroporti Roma ha messo in campo per elevare la qualità del principale aeroporto italiano, come riconosciuto anche dalle recenti rivelazioni della Airport Council Association, secondo le quali Fiumicino è tra i primi scali europei per indice di soddisfazione dei passeggeri".

Fausto Palombelli era presente, con l’Ambasciatore del Canada a Roma, Peter McGovern, e il direttore di Air Canada per l’Italia, Umberto Solimeno, al rituale del taglio del nastro per il volo inaugurale che adesso avvicina ancora di più Toronto a Roma. "C’è stato un motivo per cui Fiumicino è stato scelto per il lancio di questo innovativo modello di aeroplano – ha aggiunto Solimeno – la nostra compagnia in questi anni ha voluto investire fortemente sulla flotta, accelerandone la modernizzazione con un piano di investimenti imponenti che si attestano attorno ai 9 miliardi di dollari a livello globale e un miliardo per quello che riguarda il mercato italiano".

Il Boeing dell’ultimissima generazione, 787 serie 900, è lungo 59,7 metri, tre in più rispetto alla versione precedente, ha una apertura alare che raggiunge i 60 metri e nelle sue cabine può ospitare 298 passeggeri in tre classi di servizio. Così possono essere accomodati 30 viaggiatori in Business International, 21 in Premium Economy e 247 in Economy. Non solo, adesso tra le poltrone ci saranno 10 centimetri in più di spazio rispetto alle altre compagnie aree. Air Canada dagli aeroporti italiani è in grado di collegare oltre 120 destinazioni: oltre che sul Canada, anche Stati Uniti, Messico e Caraibi.

Nel 2016 sono programmati in Italia 1.542 voli, passando così da 26 a 31 settimanali, e con una offerta che raggiunge il mezzo milione di posti. Grazie a queste innovazioni Air Canada continua la sua crescita in Italia: il primo trimestre dell’anno infatti ha fatto registrare un +5% per quello che riguarda il numero di passeggeri e si prevede di arrivare a +8% alla fine del 2016, che equivale a + 35.000 passeggeri.

Ma il cammino verso una totale modernizzazione della flotta non si ferma qui: entro il 2018 infatti è previsto l’arrivo di altri 34 nuovi velivoli e i 9 miliardi rappresentano uno dei più ingenti investimenti nel settore aereo. E andando poi all’interno del B787 serie 900, le innovazioni sono diverse e anche affascinanti, una di queste riguarda i finestrini: ce n’è uno per ogni passeggero ed è auto-oscurante, permettendo così di vedere fuori dal velivolo anche durante i voli notturni senza dimenticare poi che i sistemi di intrattenimento a bordo sono completamente interattivi e dotati di wi-fi. Si tratta di uno degli aerei più comodi al mondo, per spazio e larghezza e consente anche un riciclo dell’aria in cabina ionizzata, per rendere l’ambiente più sano.