CONCERTI | Al via il 25 aprile la stagione dell’Arena di Verona: si comincia con Zucchero

Oltre a prestigiosi nomi italiani - Claudio Baglioni (26 e 27 luglio), Eros Ramazzotti (20, 21, 23 e 24 settembre), Francesco De Gregori e Antonello Venditti (12 luglio), Ligabue (27, 29 e 30 settembre) - il calendario del 2022 riabbraccera' grandi artisti internazionali

La stagione dell’Arena di Verona prende il via ufficialmente il 25 aprile con un concerto di Zucchero, che aprira’ una stagione straordinaria con ben 14 concerti e oltre 142.000 biglietti gia’ venduti a un pubblico proveniente da tutta Italia e anche dall’estero (il 3,8% dalla Germania, il 2,8% dall’Austria, l’1,5% dalla Svizzera). L’Arena, a capienza piena, ospitera’ ben 170.000 spettatori solo nei primi 15 giorni di programmazione e l’auspicio e’ di superare il mezzo milione di spettatori per gli eventi LIVE&TV del 2022, con una conseguente forte ricaduta economica per la citta’.

Oltre a prestigiosi nomi italiani – Claudio Baglioni (26 e 27 luglio), Eros Ramazzotti (20, 21, 23 e 24 settembre), Francesco De Gregori e Antonello Venditti (12 luglio), Ligabue (27, 29 e 30 settembre) – il calendario del 2022 riabbraccera’ grandi artisti internazionali, molti dei quali hanno scelto l’Anfiteatro come data unica o piu’ prestigiosa in Italia: tra questi Nick Cave (4 luglio), Gorillaz (5 luglio), Toto (25 luglio), Scorpions (23 maggio), Simple Minds (18 luglio), Mika (19 settembre) e Kiss (11 luglio). L’Arena, il prossimo 28 aprile, ospitera’ anche la prima data europea del tour dei Maneskin, andata sold out in pochi minuti.

Non mancheranno gli eventi televisivi: si inizia il 2 giugno con l’evento tributo Dallarenalucio, dedicato al grande Lucio Dalla, per arrivare a settembre con i Music Awards (9 e 10 settembre) e ad “Arena ’60 ’70 ’80 ’90” (12, 13 e 14 settembre) che, dopo il grande successo dello scorso anno, torna in Arena con la conduzione di Amadeus e una serata in piu’.