Comites, record di raccolta firme per il MAIE in Sudamerica

Il MAIE è padrone in Sudamerica: lo ha dimostrato ad ogni elezione politica, lo dimostra anche adesso in occasione del voto dei Comites. Sono scaduti domenica scorsa i termini per la presentazione delle liste di candidati in vista delle elezioni per il rinnovo dei Comites del 19 dicembre. Il MAIE – Movimento associativo italiani all’estero – ha presentato liste proprie in Sudamerica,  raggiungendo un vero record di raccolta firme, soprattutto in alcune circoscrizioni consolari, dove si è registrato un numero di sottoscrizioni ampiamente superiore a quelle necessarie, come ad esempio a  Buenos Aires (249 firme raccolte), La Plata (370), Córdoba (400), Rosario (282) e Bahía Blanca (ben 211, mentre qui ne sarebbero bastate solo 100). 

Peraltro, oltre che nelle città già nominate, il MAIE ha presentato i propri candidati – con le relative sottoscrizioni –  anche nelle circoscrizioni consolari di Morón, Lomas de Zamora, Mendoza, Mar del Plata, Montevideo, Porto Alegre, Curitiba, Asunción, Lima, Caracas e Maracaibo.

GUARDA LA NOSTRA VIDEO INTERVISTA A RICARDO MERLO

L’on. Ricardo Merlo, soddisfatto per questo risultato straordinario, ha inviato un messaggio di ringraziamento a tutti coloro che si sono impegnati in questi giorni a mobilitare la collettività, non solo in Sudamerica, ma anche in Europa, Australia e Nord e Centro America.

“Ringrazio tutti i nostri dirigenti, coordinatori e sostenitori delle liste MAIE nel mondo per la grande partecipazione alla prima tappa di questa competizione elettorale: la raccolta delle sottoscrizioni”, ha detto il Presidente Merlo.

“Anche se queste elezioni sono un banco di prova molto impegnativo, a causa delle modalità con cui sono state organizzate, con questa presenza corale il MAIE ha dato dimostrazione che intende partecipare massivamente per vincere in ogni circoscrizione consolare. Ora passiamo alla seconda fase, quella di promuovere la partecipazione e la registrazione dei votanti. Quindi – ha concluso Merlo -, confidando nello stesso entusiasmo e impegno finora dimostrato, invito tutti i militanti MAIE e le associazioni di volontariato che ci seguono – e che sono da sempre il nostro punto di riferimento –  a partecipare a questa nuova sfida”.