Comites: cari italiani all’estero, votate! – di Ricky Filosa

Desidero complimentarmi con chi all’estero, nonostante le mille difficoltà, è riuscito a presentare una lista per le elezioni dei Comites. Purtroppo non tutti ce l’hanno fatta, causa tempi strettissimi. A loro dico: ci saranno altre sfide, persino più importanti, da raccogliere e vincere.

A chi non ha voluto partecipare alle elezioni perché convinto che siano tutta una pagliacciata, a chi pensa che sia una perdita di tempo votare per degli organismi che tutti volevano riformare ma che sono rimasti vecchi e, secondo tanti, inutili, dico: non me la sento di criticarvi e anzi capisco bene il vostro punto di vista.

A chi invece correrà con la propria lista, rivolgo un grande in bocca al lupo, a prescindere da schieramenti e casacche politiche.

Agli italiani residenti all’estero: lo so, queste elezioni sono nate male. Ma i giochi sono fatti. Dunque, registratevi per poter esprimere il vostro voto. Dobbiamo lanciare un messaggio forte nei confronti dell’Italia: ancora una volta, gli italiani all’estero ci sono e vogliono contarsi e partecipare.

Twitter @rickyfilosa