Calcio, Napoli pesca il Bilbao: aspettando Fellaini

Un po’ di rabbia c’e’, e’ inutile nasconderlo. Dall’urna di Nyon il Napoli pesca l’Athletic Bilbao, l’avversario piu’ difficile e pericoloso che la sorte potesse mettere sulla strada degli azzurri. Ma alla rabbia non si accompagna la rassegnazione. Il Napoli, anzi, affila le armi, soprattutto dopo aver appreso che, la beffa dopo il danno, dovra’ giocare l’andata al San Paolo e il ritorno, otto giorni dopo, nell’infuocata arena del San Mames. Benitez e’ cauto nelle dichiarazioni anche se, con sano realismo, non puo’ non sottolineare che la sorte non e’ stata proprio benigna. ”Sicuramente – dice il tecnico madrileno – tra le cinque possibili avversarie, con l’Atletico ci e’ capitato il sorteggio piu’ difficile. E’ una squadra che gioca un buon calcio e in casa i cinquantamila del San Mames danno una grande spinta”. ”Sara’ una bella partita – prevede il tecnico dei partenopei – una sfida molto intensa. Il Napoli comunque e’ preparato e determinato a raggiungere il suo obiettivo”.

Al di la’ delle dichiarazioni, comunque, restano le ripercussioni che l’urna di Nyon ha avuto ed avra’ sula strategia della societa’, soprattutto in relazione alla campagna di rafforzamento. Il Napoli, infatti, ha ora urgente bisogno di chiudere qualcuna delle numerose trattative che vengono portate avanti da lungo tempo. Pero’, il tempo stringe perche’ fra tre giorni si dovra’ consegnare all’Uefa la lista completa dei calciatori che potranno partecipare alle due partite di play off con l’Athletic Bilbao. Ci sara’ in questa lista il belga Fellaini? La situazione potrebbe evolvere positivamente da un momento all’altro, vista soprattutto la volonta’ dichiarata del calciatore di vestire il prossimo anno la maglia azzurra. Benitez nei giorni scorsi ha detto che avrebbe spinto su De Laurentiis per convincerlo a fare uno sforzo in piu’ per portare a Castel Volturno il riccioluto centrocampista del Manchester United che Van Gaal avrebbe messo in lista di sbarco. E’ probabile che le difficolta’ determinate dal sorteggio sfavorevole possano aver dato il colpo definitivo alla volonta’ del presidente del Napoli di risparmiare il piu’ possibile.

Nelle prossime ore, inoltre, Benitez e Bigon dovranno decidere definitivamente le sorti di alcuni azzurri sui quali, almeno finora, il giudizio e’ sospeso. Si tratta, in particolare di Dzemaili, Gargano, Vargas, Britos e Pandev, elementi che, fino a qualche giorno fa, sembravano destinati ad indossare una maglia diversa da quella azzurra. Ora, pero’, non si puo’ escludere che almeno per alcuni di loro, in particolare Britos e Gargano, il giudizio dell’allenatore possa essere rivisto. Al momento, comunque, il Napoli mirerebbe non ad uno, ma addirittura a due centrocampisti. Oltre a Fellaini, infatti, la societa’ punterebbe anche all’ ingaggio di Lucas Leiva, un beniamino di Benitez, per completare con Inler e Jorginho un reparto di tutto rispetto. Quel che e’ certo, comunque, e’ che il tempo dell’attesa sta ormai per scadere. L’Athletic Bilbao fa paura e il Napoli non vuole perdere l’occasione di salire sul treno della Champions League e soprattutto non vuole rinunciare al carico di milioni che comporta partecipare al turno a gironi della massima competizione europea.