CALABRIA | La terra continua a tremare in provincia di Catanzaro

Dal primo sisma, pari a 3.8 gradi, verificatosi il 17 gennaio la terra ha continuato a tremare nella zona. Una scossa dopo l’altra nelle ultime ore

Da qualche settimana uno sciame sismico sta interessando in Calabria la zona della Presila Catanzarese. Dal primo sisma, pari a 3.8 gradi, verificatosi il 17 gennaio la terra ha continuato a tremare nella zona. Anche per questo iniziative con esperti e volontari Prociv sono state adottate dai Comuni interessati per informare i cittadini sui comportamenti da tenere in caso di eventi sismici.

Questa mattina intorno alle 9 si è registrata una scossa di terremoto di magnitudo 3 con epicentro nel territorio del comune di Albi ed ipocentro ad una profondita’ di 9 chilometri. Non si segnalano danni a persone o cose.

La scossa è stata avvertita in maniera netta nella zona e le scuole dei centri presilani a ridosso dell’epicentro, oltre ad Albi, Taverna, Magisano, Sorbo San Basile, Sersale, Petrona’, Andali, sono state evacuate.

Dopo poco piu’ di un’ora c’e’ stata un’altra scossa di magnitudo 2.1. Anche ieri e’ stata registrata una sequenza di tre scosse con una magnitudo tra 2.2 e 2.7.