‘Quattro gocce di pioggia e Roma è in ginocchio, grazie Marino!’

Mercoledì di maltempo sull’Italia. Nuvole e cielo grigio. Anche a Roma, dove è arrivata pure la pioggia. Non acquazzoni né temporali, ma – come le definisce in una nota Augusto Santori del comitato DifendiAMO ROMA – “quattro gocce”. E per quattro gocce comunque la Capitale è andata in tilt e romani e turisti hanno potuto, a loro spese, avere la consapevolezza dell’effettivo stato della città. 

Commenta Santori: “La Capitale è in ginocchio con quattro gocce, tra strade allagate, traffico in tilt e chiusura di numerose arterie. E’ la rappresentazione più emblematica di una città non governata, senza alcuna attenzione alla quotidianità dei suoi abitanti, distratta da immigrati e profughi, continuamente ed esclusivamente impegnata a prendere le distanze capziosamente da Mafia Capitale e non ad occuparsi dei suoi cittadini”.

Per Santori “è l’ennesima dimostrazione di come le parole del Sindaco su interventi ordinari e strutturali tesi a migliorare il tenore di vita dei romani cadano puntualmente nel vuoto. E’ una città ferma, che rappresenta al meglio il lavoro di questa Giunta”.