‘Dinnergate’, Marino dimissionario protagonista sulla stampa estera

eye on the world

Personaggio molto piu’ popolare all’estero che in Italia, l’eco delle dimissioni del sindaco di Roma Ignazio Marino si e’ incentrata su quello che molti quotidiani hanno battezzato citando l’eponimo Watergate, lo scandalo "Dinnergate", ossia le ricevute sulle sue presunte cene (dinner, in inglese) di rappresentanza. Questi alcuni dei titoli.

Bbc "Il sindado di Roma ignazio Marino si dimette per la disputa sulle spese", titola il sevrizo pubblico britannico, sottolineando che "lo scandalo" si concentra "sulle spese della sua carta di credito". The Financial Times "Il sindaco di Roma lascia" titola il foglio rosa della City, ricordando l’accusa di "aver usato una carta di credito intestata alla citta’ per pagare spese personali". In ogni caso il Ft sottolinea che "Mr Marino…era considerato un nemico del crimine organizzato che ha stabilito un cosi’ profondo legame con i funzionari pubblci in passato".

The Daily Telegraph "Il sindaco di Roma Ignazio Marino si dimette per il ‘Dinnergate’", titola il quotidiano conservatore di Londra, in cui sottolinea anche come Marino abbia lasciato "dopo mesi di attacchi dai suoi oppositori che hanno fatto di lui il capro espiatorio del desolante stato della capitale italiana" e "dopo aver perso il sostegno del suo stesso partito".

The Guardian "Il sindaco di Roma si dimette per uno scandalo di spese. Ignazio Marino capitola sotto la pressione crescente a dimettersi, ponendo fine a mesi di turbolenze politiche sulla sua leadership", scrive il quotidiano progressista britannico citando "le decine di migliaia di euro che ha speso (ponendole) a carico della città, uno scandalo cui il gia’ impopolare sindaco non ha avuto la forza politica di resistere".

The Wall Street Journal "Il sindaco di Roma Ignazio Marino sotto pressione si dimette. L’uscita di scena del funzionario accerchiato pone fine a mesi di attrito per la sua gestione della citta’ e a scandali, ma potrebbe revocare le sue dimissioni". La Bibbia di Wall Street di Rupert Murdoch cita anche "la tensione crescente con il Vaticano", riferimento alla visita di Marino a Philadelphia durante il viaggio di Papa Francesco, che Bergoglio sembra non aver gradito.

Deutsche Welle "Il sindaco di Roma si dimette per lo scandalo ‘Dinnergate’", scrive il sito della radio pubblica tedesca, parte del consorzio Ard, spiegando che Marino ha lasciato "per le accuse di aver pasteggiato e brindato a cena con amici e famiglia usando fondi cittadini. Lo scandalo ‘Dinnergate’ sembra essere ‘l’ultima goccia’ per il Partito Democratico al governo in Italia".