Venezuela, Pessina (Fi): “Governo italiano faccia qualcosa subito”

"Il mondo non può rimanere a guardare ignorando il dramma di quella popolazione, e l'Italia soprattutto è chiamata a difendere le nostre comunità facendosi portavoce di chi sta soffrendo"

“La situazione in Venezuela è sempre più grave. Il Paese sudamericano soffre una enorme crisi politica, sociale, economica. Il popolo venezuelano non ce la fa più, è esasperato e non sa come liberarsi di un governo folle e di un presidente, Maduro, che sta affossando la nazione, dove peraltro è fortissima la presenza della comunità italiana”. Così il senatore Vittorio Pessina, responsabile nazionale del dipartimento Italiani all’Estero di Forza Italia.

“In questi giorni – prosegue Pessina – i rappresentanti del Partito Democratico si compiacciono di aver risolto un problema che riguarda i nostri pensionati in Venezuela. Ma la realtà è che è cambiato poco o nulla: quelle che si mettono in tasca i nostri fratelli italiani restano briciole. E poi sono tremila i nostri pensionati in Venezuela, su oltre centomila connazionali”.

“Il problema del Paese – sottolinea il senatore – non sono le pensioni, ma l’insana politica del governo Maduro. Il mondo non può rimanere a guardare ignorando il dramma di quella popolazione, e l’Italia soprattutto è chiamata a difendere le nostre comunità facendosi portavoce di chi sta soffrendo, in sede internazionale. Dipende anche dai media e dai rappresentanti politici – conclude Vittorio Pessina – accendere un faro su tutti i luoghi e i Paesi in cui la precarietà delle risorse unita alle ingiustizie sociali rende gli uomini schiavi. E uno di questi Paesi è il Venezuela. Il governo italiano deve intervenire immediatamente”.

Comments