Svizzera, amatriciana di solidarietà nel canton Ticino

Si è svolta ieri, 1 settembre, la raccolta fondi per sostenere i concittadini italiani delle regioni del Lazio e delle Marche colpite dalla violenza della natura, una iniziativa organizzata dal Bar La Strada di Castagnola in collaborazione con la nuova gerenza del ristorante Firenze.

Hanno partecipato all’iniziativa un centinaio di generosi e volenterosi italiani e svizzeri residenti nel Canton Ticino che hanno devoluto una cospicua somma che sarà inviata nei prossimi giorni alle popolazioni colpite dal sisma. Alla lodevole iniziativa ha partecipato, oltre ai residenti di Castagnola e di Lugano, anche il console di Lugano, Ministro plenario Marcello Fondi, al quale va un ringraziamento speciale per aver partecipato all’evento, nonostante i suoi tanti impegni istituzionali.

I gerenti del bar la Strada, Cristina e Maurizio Delnevo, aiutati da diversi residenti del nucleo di Castagnola hanno lavorato tutto il giorno con professionalità e passione garantendo così il successo dell’evento e la soddisfazione di tutti coloro sono giunti per dimostrare la loro solidarietà e vicinanza affettiva potendo degustare una ottima amatriciana preparata nella cucina del vicino ristorante Firenze di Castagnola: a tutti loro va il ringraziamento del Movimento Associativo Italiani all’Estero, presente attraverso il coordinatore del Canton Ticino e di tutti i soci dell’associazione Svizzera della lingua italiana che tramite il presidente Pietro Gianinazzi hanno fatto giungere ai gerenti del Bar La Strada e del ristorante Firenze il loro sostegno e la loro solidarietà umana per la splendida iniziativa.

L’ASDLI ha inoltre, lo stesso giorno, iniziato la campagna per l’iscrizione all’associazione Svizzera della lingua italiana dando la possibilità ai nuovi soci di usufruire da subito delle agevolazioni che sono proprie della ASDLI e quindi garantendo l’invito a partecipare alla assemblea generale ordinaria in programma il 22 ottobre a Berna a tutti coloro che svolgeranno le pratiche per l’iscrizione entro il 30 settembre, potendo quindi usufruire di quattro mesi di sconto rispetto all’inizio dell’anno 2017 come segno di solidarietà verso tutti gli italofoni residenti nel paese elvetico.

Il presidente Pietro Gianinazzi ci fa sapere che è possibile ricevere ogni informazione a riguardo delle iniziative dell’associazione e delle pratiche per l’iscrizione scrivendogli direttamente al suo indirizzo di posta elettronica gianinazzi@bluewin.ch.

La coordinatrice europea del MAIE, signora Anna Mastrogiacomo e il coordinatore MAIE del centro America e Caraibi Ricky Filosa ringraziano i gerenti del Bar la Strada e del Ristorante Firenze per aver organizzato questo evento meritevole di generosa stima ed umana ammirazione.

NESSUN COMMENTO

Comments