Ius soli, Romagnoli (MdL): “Non si può regalare la cittadinanza italiana a chi non la merita”

“Il Pd sta cercando in tutti i modi possibili di regalare la cittadinanza italiana a chi non la merita. Noi vogliamo che possa diventare italiano chi lo merita e chi si sente veramente italiano”

Massimo Romagnoli, presidente MdL, dice no allo ius soli

L’On. Massimo Romagnoli, presidente del Movimento della Libertà, interviene nel dibattito che ruota intorno allo ius soli e alla cittadinanza italiana agli immigrati.

“In questi giorni si legge in una nota targata MdL – il Pd, ostinato, prova in tutti i modi di far approvare la nuova legge sullo ius soli, un provvedimento che non favorisce il popolo italiano. Il Presidente del Movimento della Libertà, On. Massimo Romagnoli, condivide il pensiero del Presidente Silvio Berlusconi”.

Romagnoli dunque ribadisce: “Noi vogliamo che possa diventare italiano chi lo merita e chi si sente veramente italiano. Il Pd sta cercando in tutti i modi possibili di regalare la cittadinanza italiana a chi non la merita, ma il Partito Democratico sta sbagliando di grosso, sta commettendo un grave errore di valutazione politica”.

Romagnoli non ha dubbi: “Non deve diventare italiano chi ha commesso dei reati in Italia. E’ vero che l’Italia ha bisogno dell’immigrazione, ma un immigrazione regolata”.

Secondo il Presidente del Movimento della Libertà, “oggi gli italiani sono preoccupati per i continui sbarchi di clandestini, di extra-comunitari che arrivano nella Penisola per cercare lavoro, quando lavoro non ce n’è nemmeno per il popolo italiano. Non possiamo permetterci di sbagliare – conclude Romagnoli -, bisogna pensare prima di tutto al bene dell’Italia e degli italiani”.

NESSUN COMMENTO

Comments