Italiani all’estero, sottosegretario Merlo chiude plenaria CGIE: “Necessaria grande battaglia di comunicazione” [VIDEO]

“Aggiustare alcune questioni e trovare le risorse necessarie", ha sottolineato il sottosegretario Merlo, il quale ha poi aggiunto che per fare questo “abbiamo bisogno di molto tempo”, “bisogna avere pazienza”

Il Sen. Ricardo Merlo, sottosegretario agli Esteri, dopo avere aperto mercoledì la Plenaria CGIE con il suo intervento di saluto, venerdì 6 luglio ha chiuso i lavori del Consiglio Generale degli Italiani all’estero registrando – ha detto – “un’inversione di tendenza. Quello che fa il direttore generale Vignali, quello che fanno i nostri diplomatici, va valorizzato”.

“E’ necessaria una grande battaglia di comunicazione, aggiustare alcune questioni e trovare le risorse necessarie”, ha sottolineato il sottosegretario Merlo, il quale ha poi aggiunto che per fare questo “abbiamo bisogno di molto tempo”, “bisogna avere pazienza”.

Ancora sulla ormai improcrastinabile riforma del voto estero. “Spero che a novembre ci sia la consegna da parte del CGIE di una bozza di indirizzo per cambiare le modalità del voto estero”.

RICARDO MERLO ALLA FARNESINA, IL CAMBIAMENTO E’ GIA’ INIZIATO

A conclusione della Plenaria, dunque, il sottosegretario Merlo si dice “soddisfatto e disponibile”, “cercherò di essere presente a tutte le Commissioni continentali del CGIE“, ora è il momento di lavorare, “dobbiamo cogliere l’occasione che ci ha dato questo governo” per cambiare in meglio tutto ciò che finora non ha funzionato.