Elezioni Sicilia, Pessina (Fi): “Anche gli italiani all’estero a sostegno di Musumeci e centrodestra”

“Anche voi, cari amici italiani all’estero, ancora una volta potete fare molto. Mettiamoci in contatto in questi ultimi giorni con amici e conoscenti per non sprecare un'occasione a noi favorevole”

“Siamo alla vigilia di elezioni regionali che tutti gli opinionisti considerano determinanti per il destino del prossimo governo nazionale. È proprio la Sicilia il laboratorio politico che può aprire la strada al ritorno del centrodestra alla guida del BelPaese. Tocca anche ai suoi figli lontani, a chi ama questa terra così bella e così ferita da malgoverno e abbandono, impegnarsi in tutti i modi in questo momento decisivo per il suo futuro”. Lo dichiara in una nota il Sen. Vittorio Pessina, responsabile nazionale del dipartimento Italiani nel Mondo di Forza Italia.

“Se tutti i sondaggi ci danno vincenti sui grillini ormai in crisi di valori, urlati nelle piazze e smentiti nei fatti, a noi basta un piccolo sforzo per arrivare alla meta”, prosegue il senatore. “Occorre rinnovare nelle famiglie siciliane sparse nel mondo il sentimento delle radici mai dimenticate e riaccendere la fiammella della speranza tra i parenti che vivono sull’isola e che sono delusi da anni di inefficienza e intrighi”.

Silvio Berlusconi abbraccia Nello Musumeci

Anche voi, cari amici italiani all’estero, ancora una volta potete fare molto. Mettiamoci in contatto in questi ultimi giorni con amici e conoscenti per non sprecare un’occasione a noi favorevole e caldeggiare il successo di chi fa riferimento alla nostra coalizione e al nostro leader Berlusconi, l’unico in grado di unire e portare avanti un programma chiaro con buonsenso e sensibilità sociale. Musumeci e il centrodestra potranno riuscire a cambiare profondamente questa regione bellissima offesa da tanti politici incapaci e attenti solo al proprio tornaconto. Cominciamo da qui – conclude il Sen. Pessina – e arriverà anche in tutto il Paese l’onda lunga della ripresa economica e sociale”.