Renzi resta il leader più amato. Pd al 40,2%, Forza Italia al 15,7%

L’ultimo sondaggio di Ixè per Agorà ci fornisce i dati sulle attuali intenzioni di voto degli italiani, con il Partito Democratico che resta più o meno stabile al 40,2%, mentre si registra un leggero calo per Forza Italia, che scende al 15,7%. Il Movimento 5 Stelle è leggermente in crescita, al 20,8%.

Dunque il partito del presidente del Consiglio, Matteo Renzi, resta sopra il 40% con un lieve calo (dal 40,5% della scorsa settimana al 40,2% di oggi), mentre quello di Silvio Berlusconi scende dal 16% al 15,7%. Il Movimento di Grillo sale al 20,8% (dal 20,2%).

E gli altri partiti? Sel è al 2,5%, Scelta civica all’1, Ncd al 2,2, Udc all’1,4, Fdi al 3,2, la Lega all’8, Idv allo 0,4, i Verdi all’1,1. La percentuale degli indecisi e’ al 16,3%, gli astenuti o le schede bianche 17,8%.

Matteo Renzi continua ad essere il leader più amato: il 49% ha fiducia nel presidente del Consiglio, un punto in più della scorsa settimana. Subito dietro il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, al 39% (anche lui sale di un punto). Al terzo posto nella classifica della fiducia degli italiani nei leader politici Beppe Grillo al 21%, quindi il segretario della Lega, Matteo Salvini, al 20, poi Silvio Berlusconi, presidente di Fi, al 16 e Angelino Alfano, segretario di Ncd e ministro dell’Interno al 13%.

Lo stesso sondaggio ci spiega che per il 68% degli intervistati tra gli elettori azzurri, Forza Italia dovrebbe sostenere il Governo Renzi nel fare le riforme. Solo il 32% invece, ritiene che FI dovrebbe fargli una opposizione più dura.

Non ci sarà scissione nel Partito democratico: lo dice il 74% degli intervistati tra gli elettori del Pd. Ci sarà scissione, invece, per il 26% intervistati.