Mondiali Brasile, Scolari: ‘sesso sì, ma senza esagerare’

In Brasile lo considerano la grande stella della Seleçao, la grande speranza in vista del Mondiale, in Spagna non tutti sono convinti del valore di Neymar. Luiz Felipe Scolari punta a occhi chiusi sull’attaccante del Barcellona e, nel corso di un suo intervento a Lisbona, spiega: "Neymar e’ criticato dai media spagnoli perche’ vogliono che il giocatore non venga apprezzato durante la Coppa del Mondo. Eppure Neymar e’ stato decisivo per il Barcellona contro il Real Madrid e l’Espanyol. Nell’ultima partita contro l’Atletico Madrid di Champions League, e’ stato nuovamente decisivo. Ha risolto la partita. Sarebbe giusto considerarlo il piu’ forte del mondo".

Scolari ha pochi dubbi sui 23 giocatori da convocare per la Coppa del Mondo. "L’elenco e’ fatto al 95% – dichiara Scolari – Il nostro tour per l’Europa insieme allo staff, e’ finalizzato a sondare l’aspetto psicologico dei giocatori. Ieri abbiamo pranzato a Londra per trasmettere un messaggio di fiducia al gruppo. Cerchiamo di rassicurare i giocatori che saranno chiamati in modo che possano dare tanto alla loro squadra, anche perche’ sono i club a pagarne gli stipendi".

Su Paulinho, che di recente si e’ lamentato delle panchine al Tottenham, ha dichiarato: "Ogni giocatore puo’ lamentarsi di non giocare ma ho detto loro di stare tranquilli, perche’ tutti hanno gia’ dato molto alla Seleçao. Lo convocherò".

Sull’argomento sesso durante la competizione iridata, tema piu’ volte affrontato e discusso da numerosi commissari tecnici, l’ex ct del Portogallo non ha preclusioni, ma solo consigli: "Se raggiungono la finale, i giocatori brasiliani staranno insieme 49 giorni. Ma questo non significa che, anche se l’attenzione e’ rivolta a vincere la coppa, non possano avere dei momenti di intimita’. Tutto, pero’, va fatto con moderazione ed equilibrio, senza strafare".