Mafia Capitale, M5S presenta tre atti ispettivi sulle coop rosse

Oggi i deputati del Movimento 5 Stelle in commissione Affari Sociali presenteranno tre atti ispettivi collegati al caso di Mafia Capitale. Alle 11.45, in commissione Affari Sociali, la deputata Giulia Grillo rivolgerà un’interrogazione al ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali per chiedere se intenda effettuare una ricognizione da parte degli ispettori ministeriali presso la Human Foundation, che vede tra i soci fondatori Stefano Bravo, ritenuto dagli inquirenti il commercialista della cupola mafiosa capitolina.

Alle ore 14, in commissione Affari Costituzionali, la deputata Marialucia Lorefice si rivolgerà al ministro dell’Interno sul caso dei presunti appalti pilotati nel Cara di Mineo, per sapere se il Viminale sia a conoscenza dei profili di conflitti di interesse e di inopportunità dei ruoli nella vicenda da parte di alcune figure apicali.

Infine, alle ore 15, durante il question time in Aula, il deputato Massimo Baroni chiamerà in causa il ministro per lo Sviluppo Economico relativamente alla cooperativa "29 giugno", di Salvatore Buzzi, e alle coop che risulterebbero ad essa collegate, o da essa controllate, per sapere se il dicastero intenda avviare un’azione ispettiva straordinaria nei confronti delle cooperative interessate dalle indagini della magistratura.