Lega, Salvini: ‘Olimpiadi a Roma? Renzi ha bisogno di un medico bravo’

Matteo Salvini, intervenuto a La Zanzara su Radio24, a proposito della candidatura di Roma alle Olimpiadi del 2014, sostenuta dal governo Renzi, dice: “Per Renzi bisogna chiamare un medico bravo. C’e’ un’Italia che soffre e questo parla delle Olimpiadi tra dieci anni? Lo stesso discorso vale anche per Milano. Direi di no anche alle Olimpiadi al Nord. In un momento di crisi economica le priorità sono coprire i buchi nelle strade e sistemare le case popolari di Roma, non le Olimpiadi".

Il leader leghista confessa che il suo sogno resta quello di fare il sindaco di Milano. “Continuo ad avere il sogno di fare il sindaco di Milano. Se non si vota prima per le elezioni politiche mi candido. Milano è la cosa più grande del mondo – ha aggiunto Salvini – ma se ci fossero le elezioni prima e se dovessi giocarmela con Renzi, non potrei buttarmi in due cose così grandi".

"Prodi al Quirinale? Sarebbe la pietra tombale, e’ necessario impedire democraticamente e anche fisicamente che accada. Mi stendo sui banchi del Parlamento, non so", dice Salvini. Oppure davanti al Quirinale, dicono i conduttori: "Si’, anche quello. Prodi presidente sarebbe uno scempio".

A proposito di rom: “Non ci sono popoli culturalmente ladri, ma pochissimi rom lavorano e troppi rom tendono a rubare. Campano a sbafo, anche per scemenza nostra che glielo permettiamo da troppo tempo. Bisogna chiudere tutti i campi rom".
 
Ancora a proposito del ‘Salvini desnudo’: “Le foto? Certe cose si fanno una volta sola poi basta. Farlo due volte sarei un cretino doppio. Per qualcuno sono sembrato cretino gia’ ora. Stop".