La medicina occidentale di oggi – di Marco Chierici

A stethoscope over a electrocardiogram close up.

La mia è una preoccupazione condivisa da molti e riguarda l’atteggiamento e la filosofia professionale di milioni di medici in Italia e nel mondo occidentale. Il medico ti prescrive una medicina per i sintomi che gli segnali, ma quasi mai ti chiede e si chiede da dove provenga il tuo malessere. Ogni disturbo fisico ha un’origine e una causa ben precisa. Una semplice frustrazione o una fobia o una situazione di stress può farci ammalare uno specifico organo interno. La persona spesso malaticcia ha basse difese immunitarie o si nutre male o non è serena psicologicamente, ma questo al medico raramente interessa. Quasi tutti i medici sono formati con il supporto di case farmaceutiche, le quali debbono vendere e fatturare miliardi e macinare utili e non preoccuparsi dell’esoterismo. Esiste però un mondo a parte, molti di noi lo conoscono e mi capiscono, ed è quello che dobbiamo amare e approfondire. Le alternative alla medicina tradizionale sono enormemente interessanti e anche affascinanti.

Il corpo umano è perfetto come l’universo stesso, come la numerologia, come l’astrologia, come la magia dei cinque elementi e dei colori, come la natura, come il mondo animale e marino; ogni nostro organo interno è realizzato divinamente e ha specifiche funzioni che spesso ignoriamo. Esistono innumerevoli cose invisibili che ci governano e i medici di famiglia non considerano mai tutto questo: parlo di energia, di anima, di frequenze, di come vibrano le nostre aureole, della legge di attrazione, della meditazione, dell’autoguarigione, dei cinque elementi, della sintonia che ognuno di noi ha o non ha nei confronti dell’universo e del destino, parlo della morte e dell’approccio che abbiamo con l’aldilà.

Un’infinità incredibile di temi si intrecciano con una musicalità indefinita e in questi temi ci sono le chiavi di lettura di mille misteri sconosciuti o trascurati o sottovalutati dal mondo della Medicina tradizionale. Parlate ad un medico di queste cose e
presumibilmente vi compatirà o vi guarderà dall’alto della sua laurea e della sua esperienza tutta “terrena” e pragmatica e scientifica.

Un lento risveglio dell’umanità ha iniziato il suo corso; ci vorrà ancora tempo per una Consapevolezza collettiva diffusa, ma una volta iniziato il processo di evoluzione delle anime, il mondo migliorerà. Non temete di essere poco credibili quando parlate dell’invisibile. Non solo il nostro corpo è fatto di energia, ma ogni cosa, ogni essere, ogni pensiero, ogni creatura…e poi il vento, la pioggia, l’amore. E’ semplicemente fantastico avvicinarsi sempre di più all’illuminazione.

Se vi accadrà di ammalarvi gravemente, non dimenticate che il medico di turno non ha la verità in tasca e che in altre parti del mondo sarebbe lui stesso guardato con sospetto. Fate caso alla preoccupazione spesso distaccata del vostro medico. Fateci caso con attenzione: voi dite il male e lui prescrive la cura o esami clinici, ma quasi mai si preoccuperà della vostra vita, del vostro stato d’animo, dei vostri sentimenti, della vostra solitudine, dei vostri sogni.  Possiamo prevenire quasi tutto; nelle scuole dovrebbero insegnare come ci si alimenta in modo naturale e sano, questo è più importante del denaro. Dovrebbero in tutte le scuole e in tutte le famiglie parlare della felicità interiore e non del PIL.

La mia opinione è che la medicina tradizionale non sarà più nella posizione di potere assoluto di fronte ad un paziente e dovrà adattarsi al risveglio dell’umanità. Non è questione di se, ma solo di quando.