La Marca (Pd), cure urgenti gratuite anche a italiani nati all’estero

Una proposta di legge per "porre finalmente rimedio a una situazione ingiusta e discriminatoria" che garantisca "le cure ospedalieri urgente gratuite a tutti i cittadini italiani iscritti all’Aire (Anagrafe degli Italiani Residenti all’Estero)”. E’ quanto propone la deputata del Pd eletta nella ripartizione estera Nord e Centro America, Francesca La Marca, annunciando in una nota di aver presentato una proposta di legge per garantire le cure sanitarie ai "cittadini italiani nati all’estero i quali devono pagare le cure ospedaliere urgenti in caso di temporaneo soggiorno in Italia".

"Tale garanzia – spiega La Marca – viene assicurata a prescindere dal luogo di nascita, dalla titolarità di una prestazione pensionistica italiana e dal possesso dello status di emigrante certificato dagli uffici consolari competenti, durante un soggiorno temporaneo in Italia. Le prestazioni possono decorrere per un periodo massimo di 90 giorni nell’anno solare e a condizione che gli interessati non abbiano una copertura assicurativa, pubblica o privata, per tali prestazioni sanitarie. E’ stato calcolato che i costi della mia proposta si aggirano intorno ai 2 milioni di euro l’anno; cifra certamente compatibile con l’estensione di un importante diritto agli esclusi – dichiara la deputata -, in questo caso i cittadini italiani nati all’estero".