Italiani all’estero, in Brasile il IX Seminario dell’emigrazione italiana

L’evento avrà luogo dal 20 al 22 settembre ad Andradas, tra la sede del Comune e la Casa del vino, e si concentrerà sul tema dell'agriturismo

Andradas, cittadina brasiliana situata nel sud del Minas Gerais, ospiterà il IX Seminario dell’emigrazione italiana in Minas Gerais, finalizzato a ribadire l’importanza della presenza italiana sul territorio e a sostenere gli scambi culturali e commerciali tra i due paesi.

Il seminario è stato realizzato dall’associazione Ponte tra culture, il circolo italiano di Andradas, la prefettura municipale di Andradas, il Consolato d’Italia in Belo Horizonte, il governo brasiliano. Inoltre, a sostenere la realizzazione dell’evento, tra gli altri anche il Consiglio Generale degli Italiani all’Estero; il Comitato degli Italiani all’Estero; l’Ente Friulano di Assistenza Emigranti; la Camera di Commercio Italiana di Minas Gerais.

L’evento avrà luogo dal 20 al 22 settembre ad Andradas, appunto, tra la sede del Comune e la Casa del vino, e si concentrerà sul tema dell’agriturismo. Proporrà un dibattito sulle forme di sviluppo locale e sostenibili e sul modello italiano che può essere riprodotto anche in Brasile.

Proprio la regione meridionale del Minas Gerais è divenuta teatro tra la fine del XIX e l’inizio del XX secolo di una forte esplosione migratoria proveniente dall’Italia, attratta dalle possibilità lavorative.

A parlare di agriturismo in Italia, interverranno al seminario due conosciuti esperti del settore: il romano Carlo Hausmann, PhD in Scienze agrarie, direttore generale della Agro Camera che fa parte della Camera di commercio di Roma; e il professor Saverio Senni del dipartimento di scienze agrarie e forestali dell’Università della Tuscia di Viterbo.