Italiani all’estero, nessuna notizia su Marco Vallisa. Liberati i suoi colleghi

Ancora non si hanno notizie alcune di Marco Vallisa, il tecnico italiano scomparso sabato scorso in Libia. Sono stati invece liberati i due tecnici stranieri che erano scomparsi due giorni fa insieme al nostro connazionale. Petar Matic ed Emilio Gafuri, questi i nomi dei colleghi di Vallisa, sono attesi alla sede della Piacentini a Zuwara.

Il ministero degli esteri bosniaco ha confermato il rilascio in Libia di Petar Matic. L’ambasciatore bosniaco in Libia Ibrahim Efendic ha parlato al telefono con Matic, il quale ha detto di essere in buone condizioni fisiche e psichiche.

Intanto la Farnesina assicura: proseguono tutte le attività per arrivare quanto prima a una conclusione positiva della vicenda che riguarda il tecnico italiano.

Marco Bricconi, sindaco di Cadeo (Piacenza), paese dove vive Vallisa con moglie e figli, si augura che la liberazione dei due tecnici stranieri “sia un segnale molto positivo anche per Marco". "Tutta la cittadinanza – ha detto il primo cittadino – è preoccupata. Siamo sbigottiti ed in attesa degli eventi. Marco, oltre ad essere un amico, è una persona ben voluta da tutti".