Italiani all’estero, MAIE Europa: ‘dal CTIM attacco volgare e sgangherato alla libertà di stampa’

“Un attacco volgare e sgangherato alla libertà di stampa va condannato senza se e senza ma. E dispiace particolarmente che venga firmato con una gloriosa sigla che riporta la mente a Mirko Tremaglia”. Così il MAIE Europa, che in un comunicato stampa diffuso alle agenzie si schiera dalla parte del nostro giornale, insultato dal Comitato Tricolore per gli Italiani nel Mondo.

Scrive il MAIE Europa, coordinato da Gian Luigi Ferretti: “Il CTIM ha riversato una valanga di insulti su Italiachiamaitalia, che quotidianamente pubblica notizie e commenti per gli italiani nel mondo: ‘Faziosità di certi organi di informazione (o di controinformazione)’ , ‘promotrice di un attacco, diretto  e gratuito’, ‘riportato provocatoriamente da un sito’, ‘informazione completamente priva di fondamento’, ‘analfabetismo giornalistico’”. Questi gli insulti vomitati dal CTIM nei confronti del nostro quotidiano online.

“Mamma mia – si legge ancora nella nota del MAIE -, cosa ha mai fatto Italiachiamaitalia per meritarsi tanti schiaffi? Ha semplicemente:

1. riportato che l’On. Caruso e il CTIM si erano vantati di avere organizzato la Festa della Repubblica ad Eslingen e poi erano stati costretti ad un’ imbarazzatissima smentita.

2. definito il CTIM “una volta tremagliano, ma ora ormai organizzazione di centro-sinistra”.

Cioè due dati di fatto incontrovertibili. La verità fa male? Si soffra in silenzio invece di insultare che la dice".