INDIGNAZIONE NEL PAESE | Neymar ha creato una discoteca sotterranea per festeggiare in Brasile

Neymar è apparso tra gli argomenti più discussi su Twitter, tra un'ondata di rimproveri per l'aggravarsi della pandemia del coronavirus nelle scorse settimane nel colosso sudamericano

Una delle feste organizzate da Neymar in Brasile

Neymar ha scatenato un’ondata di indignazione in Brasile per aver organizzato e promosso una festa con centinaia di ospiti nel bel mezzo della pandemia di coronavirus, che già lascia più di 190.000 morti nel Paese sudamericano.

Secondo quanto rivelato dalla stampa locale, Neymar ha anche assunto una band per intrattenere i suoi visitatori durante i festeggiamenti. Allo stesso modo, per evitare di disturbare i vicini, ha costruito una specie di discoteca sotterranea con protezione acustica nei dintorni della villa.

La stampa locale ha anche rivelato che l’unica regola imposta dalla maglia 10 della Nazionale brasiliana è stata il divieto totale di utilizzo dei cellulari. I partecipanti non saranno quindi in grado di registrare storie, video o pubblicare immagini sui social media.

Per tutto questo sabato, diversi media brasiliani hanno fatto eco alla notizia e Neymar, noto per le sue feste e celebrazioni, è apparso tra gli argomenti più discussi su Twitter, tra un’ondata di rimproveri per l’aggravarsi della pandemia del coronavirus nelle scorse settimane nel colosso sudamericano.

Il Brasile è uno dei paesi più colpiti dall’emergenza sanitaria e, secondo i dati più recenti del Ministero della Salute, accumula già più di 190.000 morti e circa 7,5 milioni infettati da Sars-CoV-2.

La rapida escalation di casi e decessi nelle ultime settimane ha portato vari stati e comuni brasiliani a rafforzare ancora una volta le misure di allontanamento sociale per questa fine dell’anno, come nel caso di San Paolo e Rio de Janeiro, due regioni più colpite dall’agente patogeno nel paese.