Di Biagio (Ap) vota la scuola di Renzi e viene massacrato su Facebook

?????????????????????????????????????????????????????????

Aldo Di Biagio, senatore di Area Popolare eletto nella ripartizione estera Europa, ha votato a favore della riforma della scuola del governo Renzi. E su Facebook prova spiegare la sua scelta a quelli che chiama “amici”: “La mia priorità è sempre stata quella di individuare strade e possibilità che, dal punto di vista pragmatico, mi permettessero di portare avanti le battaglie anche quando la partita sembrava chiusa. E questo mi ha portato sempre a confrontarmi anche con chi aveva posizioni lontane dalle mie”, scrive tra l’altro il senatore, “e a preferire i tavoli del confronto tecnico – che qualcuno potrebbe considerare odiosi oggi più di ieri – alle vetrine mediatiche e all’ostruzionismo a tutti i costi”.

Spiega Di Biagio: “Votare contro, ieri, non avrebbe cambiato l’esito dell’approvazione. Dare la fiducia a un Governo – di cui credo che il Paese abbia ancora bisogno in questa fase – è significato rimanere nella condizione di un’interlocuzione che ritengo preziosa e irrinunciabile. Per conseguire obiettivi che restano per me prioritari”. Poi precisa: “Tutto questo non vuole essere una giustificazione, ma un chiarimento che ritenevo doveroso per il rispetto che nutro nei confronti della vostra persona e della vostra professionalità”.

I COMMENTI Apriti cielo, non l’avesse mai fatto. Su Facebook gli internauti si scatenano e gliene dicono di tutti i colori. Anche in maniera piuttosto pesante. Maria Laura Marinaccio taglia corto: “Traditore! Vergogna”. Lo stesso fa Elena Fontana: “Ma per favore…. Ci risparmi le giustificazioni”. O Marisa Franco: “Non ci chiami amici… non lo siamo più”. C’è anche Carmelo Di Bella: “Contano i fatti e non le parole, basta prese per il culo”.

Mary Te ragiona così: “Il Paese ha ancora bisogno di questo Governo??? Il Paese ha bisogno di rappresentanti onesti, coerenti e che tutelano i cittadini, che conoscono la parola giustizia. Tutto ciò che ieri avete dimostrato di non essere. Piuttosto dica che la maggioranza parlamentare ha bisogno di questo Governo perché sapete bene che se finalmente ci fossero delle nuove elezioni non sareste rieletti!!!”. Tre punti esclamativi.

Decine i commenti. Giusy Barberio: “Ha votato una riforma aberrante, come aberrante è questo Governo. Non esistono giustificazioni credibili”. Valentina Basso: “Mi perdoni ma a volte è meglio tacere…”. Antonella Fusco: “Si vergogni da solo sulla sua poltrona del caxxo”. Internet è senza pietà.

Tra i vari commenti contrari alla scelta e alle parole del senatore, ce ne sono anche alcuni – pochi – a favore. Annalisa Maregotto scrive: “Grande Aldo, ti conosco abbastanza per dire che la tua è stata sicuramente una scelta ponderata e le cui motivazioni, seppur oggi a molti incomprensibili, hanno un loro perché, che va oltre quel che hai finora spiegato. Il tempo e i prossimi sviluppi ti daranno ragione. Tieni duro”.