CORONAVIRUS | In Italia l’età media dei nuovi contagiati è scesa a 30 anni

Lo evidenzia il Report settimanale delle regioni (10-16 agosto). Questo perché la circolazione avviene oggi con maggiore frequenza nelle fasce di età più giovani, in un contesto di avanzata riapertura delle attività commerciali e aumentata mobilità

Coronavirus (COVID-19) Outbreak in Italy Statistics close-up on digital display. Quarantine map.

L’età media dei nuovi contagiati, in Italia, è scesa a 30 anni. Lo evidenzia il Report settimanale delle Regioni a cura della Cabina di Regia (ministero della Salute e Istituto superiore di sanità) relativa al periodo 10-16 agosto.

In Italia, come in Europa e globalmente, si è verificata una transizione epidemiologica dell’epidemia da SARS-CoV-2 con un forte abbassamento dell’età mediana della popolazione che contrae l’infezione

Nel nostro Paese l’età mediana dei casi diagnosticati nell’ultima settimana è di 30 anni. Questo perché la circolazione avviene oggi con maggiore frequenza nelle fasce di età più giovani, in un contesto di avanzata riapertura delle attività commerciali (inclusi luoghi di aggregazione) e di aumentata mobilità.

Si riscontra un cambiamento nelle dinamiche di trasmissione (con emergenza di casi e focolai associati ad attività ricreative sia sul territorio nazionale che all’estero) ed una minore gravità clinica dei casi diagnosticati che, nella maggior parte dei casi, sono asintomatici.