CANADA | Italiani all’estero, La Marca (Pd) incontra il Console Generale di Toronto

Sul tavolo, le questioni legate ai servizi consolari offerti ai nostri connazionali nella circoscrizione consolare di Toronto

“Per approfondire le questioni legate allo stato dei servizi consolari offerti ai connazionali residenti nella circoscrizione di Toronto, mercoledì 11 marzo ho avuto un lungo incontro con il Console Eugenio Sgrò. Grazie alla cortesia e alla disponibilità del Console, ho potuto fare un ampio giro di orizzonte sulla situazione presente e sul prossimo futuro, al fine di coordinare le iniziative da me intraprese da tempo nei confronti dei responsabili del MAECI”. Così in una nota l’On. Francesca La Marca, Pd, eletta nella ripartizione estera Nord e Centro America e residente proprio a Toronto, Canada.

“Abbiamo potuto toccare così una molteplicità di temi, ad iniziare dall’introduzione della prenotazione degli appuntamenti per il solo rilascio dei passaporti. Il Console Sgrò ha avuto modo di rassicurarmi, in particolare, che nessun anziano sarà rifiutato anche se non ha fatto la prenotazione per scarsa dimestichezza con gli strumenti informatici.

In ordine alla complessa questione del personale, ho avuto notizia di un bando aperto per due posti, di cui uno in sostituzione dell’ex cassiere. Nel corso dell’anno, tuttavia, si dovrebbe raggiungere purtroppo un certo numero di posti vacanti, il che richiede impegno e responsabilità ad ogni livello per evitare che ci possano essere ripercussioni critiche sull’utenza, nonostante l’assunzione di due unità a tempo determinato, di cui una ancora da contrattualizzare.

Nel rispetto dei rispettivi ruoli e prerogative, ho espresso l’auspicio che le misure di riorganizzazione assunte siano opportunamente mediate e concordate con gli operatori che le dovranno mettere in pratica.

Circa l’allarme per la possibile espansione del contagio da coronavirus e la preoccupazione di tutelare adeguatamente la salute dei connazionali, il Console Sgrò ha precisato che le indicazioni a tale riguardo sono già in evidenza sul sito del Consolato”.

“A conclusione del proficuo incontro, ho rappresentato al Console alcune situazioni che mi sono state segnalate, inerenti a pratiche di cittadinanza avviate presso gli uffici consolari. Ho, infine, sottolineato l’esigenza di una risposta più veloce ed efficiente riguardante il servizio di concessione e rinnovo dei passaporti”, conclude La Marca.