Calcio, tensione e scontri nel derby Torino Juventus

Tra i tifosi di Torino e Juventus e’ stato un derby caldo: cinque arrestati, un denunciato e 9 Daspo comminati. E’ il bilancio, dopo vari tentativi di scontri tra i sostenitori granata e quelli bianconeri ed altre intemperanze sedate dalle forze dell’ordine, fin dalla scorsa notte. Il rendiconto, tuttavia, e’ abbastanza accettabile dopo i timori della vigilia, motivati dalla presenza dei tifosi della Juve pronti a festeggiare il ‘quasi-scudetto’ e dei granata trepidanti per una salvezza non ancora raggiunta. A raffreddare i bollenti spiriti, hanno contribuito, oltre ai mille uomini schierati da Polizia, Carabinieri, Guardia di Finanza e Polizia Municipale, anche la pioggia scrosciante, caduta senza sosta ben prima del fischio d’inizio e la giornata fredda, per fine aprile.

Gia’ nella notte della vigilia, tuttavia, ci sono state turbolenze: in piazza Vittorio Veneto, si era radunata qualche decina di tifosi granata, tra cori e schiamazzi. Al controllo dei carabinieri, tre sono stati identificati e colpiti da Daspo (divieto di accesso agli impianti sportivi) immediato: avevano con loro materiali pericolosi. La tensione peggiore si e’ avuta, tuttavia, poche ore prima del match, quando allo Stadio Olimpico sono arrivati i gruppi di ultras di Toro e Juve. Per evitare contatti tra le due tifoserie, le forze dell’ordine hanno dovuto fare brevi cariche di alleggerimento, spingendo di fatto i tifosi verso i rispettivi settori. Quattro tifosi juventini sono stati fermati e portati in Questura, e poi arrestati per rissa e/o resistenza a pubblico ufficiale. In manette anche un quinto ultra’, granata, che aveva cercato di scagliarsi contro i ‘nemici’. A fine partita, infine, denunciato un altro tifoso del Toro: aveva con se’ materiali esplodenti.

Sotto la pioggia, infine, il deflusso dallo stadio e’ terminato senza particolare tensione, anche se lo stato di allerta non e’ ancora del tutto finito, in citta’. Bene, invece, e’ andata la sfida podistica tra le due tifoserie: oltre 2.000 di corsa, dall’Olimpico allo Juventus Stadium: hanno vinto i bianconeri, in un clima, in questo caso, di goliardica rivalita’.