Basket, Italia aspetta Lituania: ‘voglia di stupire ancora’

Sei vittorie in otto partite, l’ultima ieri con i bicampioni europei e vicecampioni olimpici della Spagna, l’entusiasmo dei tifosi al seguito in Slovenia e quelli in Italia (l’audience tv  in crescita), e la prospettiva, battendo giovedì sera la Lituania nei quarti, di conquistarsi il pass per i Mondiali. Se si esclude il confronto del 2005 ai Giochi del Mediterraneo, l’Italia del basket non batteva la Spagna dall’ormai lontano 1999. La posta in palio non era la stessa, ma gli azzurri hanno compiuto comunque la grande impresa di vincere contro una squadra che e’ arrivata in Slovenia forte del titolo continentale ottenuto nel 2009 e nel 2011. ”Non abbiamo ancora fatto nulla – ha detto oggi Marco Belinelli – anzi, ora arrivano le partite che contano davvero, quelle da dentro-fuori. Aver vinto contro la Spagna ci da’ fiducia e morale ma siamo gia’ tutti concentrati per la partita che ci attende nei quarti”.

Per Andrea Cinciarini e’ ”un segnale forte essere riusciti a rimontare il -15 ad una squadra come la Spagna. Non abbiamo mai mollato e sapevamo, anche ad inizio ultimo quarto, che avremmo potuto farcela. I tifosi ci sono stati vicini e grazie al loro calore siamo riusciti nell’impresa”. ”E’ un sogno che continua – spiega Luca Vitali – perche’ all’inizio eravamo accreditati come la squadra che avrebbe fatto fatica a battere la Finlandia e invece siamo qui. Gli iberici possono schierare grandi campioni e davvero non potevamo desiderare di piu”’. Giovedi’ sera alle 21 gli azzurri troveranno la Lituania nella sfida che vale l’accesso alle semifinali. Una formazione quella lituana dei gemelli Lavrinovic contro cui l’Italia in una fase finale degli Europei non ha mai vinto (sei sconfitte). E una ventina di giorni fa all’ultimo Torneo dell’Acropolis di Atene e’ finita 79-63 sempre per i lituani. ”Finora abbiamo dimostrato di poter stare tra le prime otto – continua Belinelli – e giocare i quarti per noi e’ una grande opportunita’ che vogliamo sfruttare al meglio. La Lituania e’ una squadra molto forte, con una batteria di lunghi davvero importante. Noi possiamo metterli in difficolta’ con le guardie ma di certo sara’ durissima”. Ma assicura: ”vogliamo proseguire il viaggio”. ”E’ bello disputare partite come questa – dice Cinciarini -, che valgono tutto. Noi siamo l’Italia e siamo pronti a giocarci tutte le nostre carte. Il gruppo e’ straordinario e abbiamo ancora voglia non solo di vincere ma di stupire”. ”Loro sono i favoriti – ammette Vitali – ma noi non abbiamo intenzione di fermarci qui. I lituani sono grossi, esperti e hanno tante soluzioni. Noi abbiamo l’entusiasmo, il talento, la voglia e ci stiamo preparando nel modo migliore possibile”.