Antonio Razzi, ‘se Silvio non mi ricandidava non riuscivo a pagare il mutuo’

Antonio Razzi, senatore di Forza Italia, entrato per la prima volta in Parlamento nel 2006 con l’Italia dei Valori, intervistato a La Zanzara su Radio 24, rivela che il suo mutuo, quello con cui ha acquistato casa, finisce il 31 dicembre.

"A fine dicembre finisce il mutuo dell’appartamento di Pescara. Meno male. Speriamo che posso dormire tranquillo. Quando ho i debiti non riesco a dormire. Magari adesso posso permettermi una cena in più".

Giuseppe Cruciani e David Parenzo, i conduttori, chiedono a quanto ammonta la rata del mutuo: "Quattromila euro al mese. Ma sicuramente ci saranno altre spese. Il mutuo l’ho pagato io e nessuno mi ha dato nulla. Certo, se Berlusconi non mi ricandidava non sarei riuscito a pagarlo. Coi soldi da parlamentare – prosegue Razzi – non si diventa ricchi. A me non rimane niente, non posso aiutare i miei figli. Sono due operai: uno in Svizzera e uno in Spagna".