Santo Domingo, Pessina (Fi): “E ora mandiamo a casa Renzi votando No”

“Le colpe della chiusura sono tutte da addebitare a questo governo pasticcione. Chi ripagherà i connazionali di due anni d’inferno?”

Riapre finalmente l’ambasciata italiana a Santo Domingo. L’ok del Consiglio dei ministri rende tutto ufficiale, ormai. La comunità italiana residente nella Repubblica Domenica può certamente tirare un sospiro di sollievo, oltre che dirsi soddisfatta del risultato ottenuto”. Così il senatore Vittorio Pessina, responsabile nazionale del dipartimento Italiani all’estero di Forza Italia.

“Come Forza Italia ci siamo espressi più volte a favore della riapertura e contro la decisione scellerata del governo di abbandonare una comunità composta da almeno 50mila connazionali, di cui 10mila regolarmente iscritti all’AIRE. Lo abbiamo fatto sui media locali, su quelli italiani, dentro e fuori il Parlamento. Ora che l’esecutivo ha deciso di tornare sui propri passi – prosegue Pessina -, non possiamo che essere felici per gli italiani della RD. Restano due anni di disastro totale dal punto di vista di assistenza alla comunità e dei servizi consolari. Chi ripagherà gli italiani di tutto questo inferno subito?”.

Pessina non ha dubbi: “Le colpe della chiusura sono tutte da addebitare a questo governo pasticcione che ora attraverso i sui rappresentanti all’estero canta pure vittoria come se fosse stato merito loro, ma gli italiani all’estero se lo ricorderanno quando avranno di fronte la scheda elettorale del referendum costituzionale, votando NO anche per mandarli a casa”.

“I miei personali complimenti e quelli del partito che rappresento agli amici del MAIE Centro America e Caraibi, al loro coordinatore Ricky Filosa, al presidente del MAIE On. Ricardo Merlo. E un ringraziamento a tutti gli italiani che si sono impegnati in questa sfida. Tutti insieme – osserva Pessina in conclusione – si sono battuti fin dall’inizio per ridare alla propria collettività una istituzione tricolore di primo livello sul territorio. Quando si lavora bene, e uniti in un obiettivo comune, i risultati arrivano e arriveranno sempre”.

Comments