Italiani all’estero, “Colombo non si tocca:”: il MAIE al Columbus Day per difendere la Storia

Angelo Viro: “Noi dalla parte di Colombo, degli italiani Usa, degli italoamericani”. Ricky Filosa, “a ottobre delegazione MAIE al Columbus Day”

Columbus Circle, NY

Cristoforo Colombo, navigatore genovese che con la sua straordinaria impresa ha segnato la Storia ed è diventato nell’immaginario collettivo simbolo di audacia e di sete di conoscenza, è ancora una volta sotto attacco. Sono nel mirino di fanatici detrattori i monumenti a lui dedicati negli Usa, a Baltimora, Detroit e Houston, e le statue che lo raffigurano sono state demolite a martellate, imbrattate o nel migliore dei casi coperte, come testimoniano anche oggi diversi articoli di stampa in Italia”. Lo scrive in una nota Angelo Viro, vicepresidente della Casa de Italia di Santo Domingo e dirigente del Movimento Associativo Italiani all’Estero.

“Non abbiamo dimenticato il caso di Buenos Aires, dove il monumento a Colombo era stato spostato dall’ex presidente Cristina Kirchner dalla piazza in cui era collocato, contro il volere della comunità italiana locale; e solo dopo le veementi proteste e le tante manifestazioni collettive si è ottenuto che la statua venisse rimessa in piedi, anche se non al suo posto di origine. La statua di Colombo che vacilla in queste ore è proprio quella eretta a New York. Spetta al sindaco Bill de Blasio decidere, mentre la comunità italiana inizia a far sentire con forza la propria voce”.

“Noi come MAIE – sottolinea Viro – ci schieriamo senza se e senza ma dalla parte di Colombo, degli italiani Usa, degli italoamericani e della ricostruzione storica più accreditata che rende giustizia al grande genovese considerato pioniere e precursore di sfide titaniche. La nostra cultura e la nostra storia – conclude Angelo Viro – costituiscono le radici della nostra identità alla quale nessun italiano intende rinunciare”.

Ricky Filosa, coordinatore MAIE Nord e Centro America, da parte sua annuncia che una delegazione del Movimento Associativo Italiani all’Estero sarà presente a NY in occasione del prossimo Columbus Day di ottobre “per dare dimostrazione plastica del nostro convinto appoggio alla comunità italiana e ai suoi simboli. Il MAIE – evidenza Filosa in conclusione – c’è sempre quando si tratta di difendere gli interessi italiani nel mondo. Cristoforo Colombo non si tocca”.

NESSUN COMMENTO

Comments