Renzi, ‘il cambiamento è appena iniziato: avanti con le riforme’ (VIDEO)

"Il cambiamento in Italia è appena iniziato, abbiamo fatto tanto in sette mesi e possiamo essere soddisfatti di quanto raggiunto, ma dobbiamo fare di più, completare le riforme". Lo ha detto Matteo Renzi nell’intervento alla Guildhall di Londra trasmesso da SkyTg24. 

“Credo che dopo la crisi del 2008 dobbiamo fare in modo che la politica dia delle risposte comuni per il futuro: il mondo ha bisogno di piu’ politica in questo momento difficile", ha detto il premier.

Interpellato sulla decisione di Parigi di non rispettare i vincoli di bilancio europei, il premier Matteo Renzi, dopo l’incontro a Londra con il collega britannico David Cameron, ha detto: “Sto dalla parte della Francia. Gli Stati non vanno trattati come degli scolaretti". Renzi ha pero’ aggiunto che l’Italia rispettera’ il limite del 3%.

In precedenza, Renzi aveva spiegato che "c’e’ bisogno di un’Europa piu’ snella e piu’ smart", aggiungendo di essere a Londra "per presentare i risultati delle riforme": "Ho promesso ad aprile – ha detto – che sarei tornato per presentare i risultati delle riforme, e questo e’ stato possibile grazie a Cameron. Il problema dell’Italia – ha aggiunto Renzi citando le critiche piu’ comuni da parte degli investitori – e’ il rispetto della "timeline" delle riforme: "Sei mesi fa, quando ero stato appena incaricato, sono venuto qui a Londra e ho incontrato gli investitori che avevano sottolineato, come spesso si dice, che il problema dell’Italia e’ il rispetto dei tempi".

Renzi ha poi fatto di persona i complimenti a Cameron, per l’esito del referendum sull’indipendenza della Scozia: "Un fatto molto importante per l’Europa". E sulla riforma del lavoro, a chi gli chiede se vi sia il rischio di una riforma annacquata, replica che "chi lo dice non ha ascoltato la direzione del Pd".