Medio Oriente, su Facebook gruppo invoca vendetta contro arabi

Un gruppo, denominato ‘Il popolo di Israele chiede vendetta’ e’ stato creato su Facebook dopo l’uccisione dei tre seminaristi ebrei rapiti in Cisgiordania e contiene commenti razzisti e richieste di azioni violente nei confronti degli arabi. Molti dei frequentatori del gruppo – secondo i media che hanno denunciato il fatto – sono ragazzini, ma anche alcuni soldati hanno postato foto con messaggi di vendetta e richieste di esigere ”un prezzo” per la morte dei tre ragazzi.

Compaiono anche insegne e berretti delle unita’ militari. Una delle foto – citate dai media – mostra due giovani ragazze abbracciate che tengono un pezzo di carta sul quale compare la scritta: ”odiare gli arabi non e’ razzismo, e’ un valore”.

Sulla pagina compaiono pero’ anche commenti di condanna delle affermazioni e di forte critica al messaggio principale. Un portavoce militare, in un comunicato, ha respinto la campagna del gruppo sostenendo che ”se soldati sono coinvolti nell’inviare foto razziste e nell’invocare danni ad innocenti, questo e’ un incidente serio che non si accorda con quello che ci si aspetta da un soldato israeliano e che sara’ trattato con estrema severità”.