La deputata Pd: “Meglio Berlusconi di Di Maio, grillini pericolosi”

“Loro non costruiscono, loro negano. Se vedo il rischio di una deriva violenta? Basta guardarci intorno. La deriva c'è, non ce la stiamo inventando”

Ileana Argentin, deputata del Pd, sul ‘derby’ Berlusconi-Di Maio: “Costretta a votare tra uno dei due, voterei Berlusconi. Mi costa tantissimo, è una grande violenza che mi devo fare. Di Berlusconi però conosciamo pregi e difetti, dei Cinque Stelle ne scopriamo uno al giorno. Di Maio e il Movimento Cinque Stelle sono pericolosi. Di Maio è anche impreparato. Non conosce neanche i nostri laghi, i nostri monti, la penisola. Senza dubbio, violentandomi, il male minore forse è proprio Berlusconi”.

Sulle prossime elezioni: “Noi divisi perdiamo. Abbiamo un elettorato che se stiamo sparsi non ci sta. Gli elettori di sinistra rappresentano quel gran mondo che non va più a votare da quando il partito di sinistra è diviso in tutte queste correnti”.

Sulla Camusso: “Se stesse più serena ci aiuterebbe in questo momento. Sono iscritto alla CGIL da una vita. Voglio bene a Susanna, ma dovrebbe abbassare i toni. Ha un atteggiamento di grande irresponsabilità politica”.

Ancora sui Cinque Stelle: “Se dovessero vincere – ha detto a Radio Cusano Campus -, avrei paura di stare dentro al Parlamento. Non so se rimarrei o me ne andrei. Loro non costruiscono, loro negano. Se vedo il rischio di una deriva violenta? Basta guardarci intorno. La deriva c’è, non ce la stiamo inventando. A Ostia per la vittoria i Cinque Stelle hanno vinto e devono ringraziare Spada. Là il centrodestra non è andato più a votare, è ovvio”.

Su Di Battista: “Oh dio mio, sono da curare questi. Io il Movimento Cinque Stelle non lo capisco, mi sembra di stare su Scherzi A Parte. L’hanno messo in un cassetto a parte e appena arriverà l’avvio a procedere sulla Raggi, se arriverà, sarà lì pronto ad alzare le mani e a riconquistare Roma”.