Italiani all’estero, Merlo (MAIE) in Venezuela: ‘noi vicino ai connazionali, ovunque si trovino’

Ricardo Merlo, fondatore e presidente del MAIE – Movimento Associativo Italiani all’Estero, ha utilizzato la pausa estiva – al contrario di tanti suoi colleghi – per lavorare sul territorio, a stretto contatto con i connazionali, e per continuare a fare crescere il MAIE, a migliorarne ulteriormente l’organizzazione, per renderlo sempre più forte e presente presso le comunità.

Merlo, dopo diversi incontri istituzionali e politici in Argentina, in questi giorni è in visita alla collettività italiana residente in Venezuela. Il deputato, insieme agli altri parlamentari del MAIE, il sen. Claudio Zin e l’on. Mario Borghese, continua infatti ad essere vicino ai propri connazionali.

A Caracas l’incontro con la locale comunità italiana si è svolto presso il Centro italo venezuelano. All’evento, a cui hanno partecipato diversi rappresentanti delle associazioni locali, si è parlato in particolare di politica italiana e delle scadenze elettorali che riguardano gli italiani nel mondo, ovvero il rinnovo di Comites e CGIE.

Per Merlo “è importante avere un quadro completo della situazione delle circoscrizioni elettorali e fornire tutti i dati e le informazioni di prima mano ai nostri cittadini sulle modalità della partecipazione al voto Comites previsto entro fine anno”.

Ad accogliere Merlo a Caracas sono stati il coordinatore MAIE dell’Area andina, Michele Buscemi, il vice Ugo di Martino, già candidato alle elezioni politiche 2013, il coordinatore del Venezuela, Nello Collevechio (anche lui, ex candidato MAIE alle politiche 2013), l’avv. Teresina Giustiniano e Gennaro Russo (membro del Comites e coordinatore MAIE Caracas).

A margine dell’incontro, Buscemi ha dichiarato: “Questa visita è stata molto utile per i nostri connazionali, che hanno rivolto direttamente le loro domande al presidente Merlo, il quale ha prontamente risposto, dandoci tutti gli aggiornamenti del caso”.

Ugo Di Marino ha spiegato: “I dirigenti delle associazioni che hanno aderito al nostro invito sono rimasti soddisfatti dall’incontro con Ricardo Merlo, un parlamentare che da sempre è attento alle nostre esigenze. Abbiamo ascoltato attentamente il presidente che ci ha parlato di come il MAIE sta lavorando negli altri paesi sudamericani e del ruolo decisivo che il nostro movimento giocherà in questo continente alle prossime elezioni dei Comites”.

Ricardo Merlo, da parte sua, ci ha tenuto a sottolineare: “Il MAIE nasce nell’associazionismo a da questo trae la sua linfa vitale. Il mondo delle associazioni italiane all’estero opera in modo costante nella vita quotidiana della nostra collettività e delle famiglie; il loro coinvolgimento in questa occasione è fondamentale, proprio perché esse vantano una tradizione di impegno civile volontario, occupandosi di cultura, di identità, ma soprattutto – ha concluso – della difesa dei diritti degli italiani residenti oltre confine”.