E’ italiano il sistema per il risparmio energetico più innovativo al mondo

Il sistema italiano dell’efficientamento energetico si è posizionato fin dall’inizio, nel 2005, come il sistema per il risparmio energetico più innovativo al mondo, un esempio da seguire per la Francia che ha introdotto un sistema analogo un anno dopo, nel 2006, e per molti altri Paesi europei.

Quello italiano è stato un modello anche per gli Stati Uniti e continua ad esserlo per un numero sempre maggiore di Paesi in tutti i continenti, includendo quello asiatico e quello africano, a cominciare dal Marocco, dove Avvenia, il player italiano leader dell’efficienza energetica, ha partecipato insieme al ministro dell’Energia del Regno del Marocco e all’ambasciatore della Repubblica Italiana in Marocco al dialogo di alto livello "Morocco and Italy for the transition to clean energy towards Africa", un’iniziativa di successo che porta Avvenia ad essere sempre più presente sui mercati internazionali, proponendosi come qualificato interlocutore per sviluppare un utilizzo più razionale dell’energia.

Con le sue performance superiori alla media, Avvenia contribuisce in modo decisivo allo sviluppo di infrastrutture più efficienti ed economiche e a ridurre le emissioni inquinanti prodotte dai processi industriali, recuperando risorse per nuovi cicli produttivi. Un expertise che l’azienda sta valutando di "esportare" anche in Argentina, ampliando la propria presenza in Paesi ritenuti ad elevata potenzialità di crescita.

«La nostra tecnologia è leader nel mondo. Sfruttando la nuova tecnica di "Modellazione Dinamica Avvenia" le aziende possono ottenere risparmi in energia fino al 40% e ridurre sensibilmente le emissioni di Co2» puntualizza Giorgio Mottironi, direttore marketing di Avvenia, che ha rappresentato l’azienda  al vertice a Rabat insieme alle massime autorità marocchine: dal ministro dell’Energia Abdelkader Amara al ministro delegato per l’Ambiente Mustapha Bakkoury.