CORONAVIRUS | Bergamini (FI): “Regna la confusione”

“Non c’è niente di peggio che affrontare un’emergenza di questo tipo senza chiare istruzioni. Un atteggiamento diverso da parte del governo sarebbe auspicabile”

Deborah Bergamini, deputata di Forza Italia, è stata ospite del programma “L’imprenditore e gli altri” condotto da Stefano Bandecchi, fondatore dell’Università Niccolò Cusano, su Cusano Italia Tv (canale 264 dtt).

Sulla gestione dell’emergenza da parte del governo, ha dichiarato: “Regna la confusione. Non c’è niente di peggio che affrontare un’emergenza di questo tipo senza chiare istruzioni, senza trasparenza, con terrorismo mediatico, con chiunque che parla di qualunque cosa e le regole che non si comprendono. Un atteggiamento diverso da parte del governo sarebbe auspicabile. Non si entra mai nella soluzione dei problemi, si cerca di dimostrare di avere ragione a prescindere, questo è il vero male della politica”.

“Paghiamo il conto dell’incompetenza del M5S, che sono stati esaltati perché siccome non avevano mai fatto niente nella vita non potevano aver fatto nulla di male. Oggi bisogna smettere di essere faziosi, occorre la collaborazione di tutti e invece non c’è dialogo tra maggioranza ed opposizione, a causa dell’insicurezza della maggioranza. In una politica altra, quella che ci vorrebbe oggi, non avremmo una squadra di governo che è in prima linea da molti mesi, con un naturale livello di stress e di tensione e non sente la responsabilità di fare un passo indietro, facendosi sostituire da qualcuno più fresco, che abbia maggiore distacco, meno emotività, perché oggi non è importante il potere personale, ma risolvere i problemi. Ministri e sottosegretari sono stanchi e non sono in grado di prendere decisioni lucide”.