Borsa, Milano chiude in forte ribasso: -2,81%

epa02152200 A broker takes a look at his computer screens in the stock exchange in Frankfurt Main, Germany, 11 May 2010. The German stock market decreased according to the euro and the input from abroad. EPA/Marius Becker

Chiusura di seduta in forte ribasso a Piazza Affari, al termine di una giornata che si era aperta con il segno piu’. L’indice Ftse Mib ha fatto segnare nel finale un -2,81% a quota 18.078 punti, mentre l’Ftse Italia All Share cede il 2,78% a 19.144 punti. In ribasso anche l’Ftse Star, che lascia sul terreno il 2,68% a quota 18.177 punti.

Milano, la peggiore in Europa, sconta le incertezze sulla ripresa economica e il fallito rimbalzo del prezzo del petrolio. Intanto lo spread fra Btp e Bund tedeschi chiude in calo a quota 137 punti, con il rendimento del decennale al 2%.

Fra i titoli del listino milanese, fra i maggiori rialzi con il segno verde Tod’s che guadagna 1,5 punti, seguito da Fca, Popolare Milano, Saipem e Cnh Industrial. Tra i segni meno, invece, in rosso Banca Mps che cede 8 punti, ma in calo anche Unicredit, Intesa Sanpaolo, Stm e Mediaset.

Anche le altre principali Borse europee archiviano le contrattazioni con segni negativi, sulla scia dell’avvio in ribasso di Wall Street. Fra le piazze finanziarie, Parigi chiude a -2,52%, Francoforte cede il 2,72% mentre Londra arretra dell’1,87%.