Berlusconi, torno in campo: con me Fi sarà ancora primo partito

Silvio Berlusconi è pronto a mantenere la promessa che aveva fatto prima dell’estate: “In autunno tornerò in campo, in prima linea”, aveva assicurato. E così ha fatto. Il Cavaliere ha trascorso le ultime settimane tra riunioni e incontri politici, adesso si dice pronto a ricominciare a battere il territorio. L’ex capo del governo ha promesso di partecipare ad ogni incontro azzurro che verrà organizzato nelle Regioni ed il primo appuntamento è stato fissato per l’8 novembre in Toscana.

Ai 20 coordinatori regionali di Forza Italia, riuniti ieri sera a Palazzo Grazioli, il Cavaliere ha consegnato un messaggio chiarissimo: “Sono tornato in campo per riportare Forza Italia ad essere il primo partito del Paese". Non ho nessuna intenzione di lasciare la politica, anzi – ha spiegato l’uomo di Arcore – il mio obiettivo è quello di riportare Forza Italia ad essere il primo partito e per farlo ho bisogno che voi vi impegnate al massimo.

Silvio guarda alle elezioni comunali del 2016: Torino, Milano, Roma, Napoli. E studia le possibili candidature. Per quanto riguarda la capitale d’Italia, una proposta: perché non pensare a Franco Frattini? Il Cav nutre ancora affetto e stima per l’ex ministro degli Esteri, ma alla riunione – riferisce chi vi ha partecipato – molti sono tornati ad insistere sulla necessità di puntare su Alfio Marchini o su Giorgia Meloni.

Forza Italia deve ripartire alla grande, dunque. E’ questa la volontà di Berlusconi. Che però è tornato anche a parlare dell’Altra Italia, un progetto che da diverso tempo gli rimbalza in testa: coinvolgere persone della cosiddetta società civile e creare un movimento che possa tornare a parlare al Paese. Un progetto che “deve proseguire nel suo percorso”, precisa l’uomo di Arcore.

CONFERENZA AMMINISTRATORI AZZURRI Si svolge venerdì a Roma nello spazio Novecento in piazza Guglielmo Marconi 26/b dalle 9,30 la prima conferenza degli amministratori locali di Forza Italia di Roma e del Lazio alla presenza di Silvio Berlusconi.

"Meno tasse, più libertà per l’iniziativa delle persone e delle imprese, più sicurezza, più solidarietà e maggiori garanzie per il diritto reale alla libertà. Sono questi i progetti e valori chiari attraverso i quali Forza Italia ha il dovere di unire tutti gli elettori del centrodestra". Lo afferma, in una nota, Marcello Fiori, coordinatore nazionale degli enti locali di Forza Italia.

"Per raggiungere questi obiettivi – continua – è fondamentale portare avanti una strategia politica ed amministrativa comune, coinvolgendo tutte le strutture del nostro Movimento a vario livello, dagli amministratori locali, ai nostri rappresentanti al parlamento nazionale ed europeo, dai club, ai giovani, ai Seniores. Grazie all’apporto fondamentale di tutti, siamo in grado di assumerci impegni concreti, e portare avanti iniziative concrete. In tale ottica – annuncia Fiori – si svolgerà a Roma, venerdì 16 ottobre, presso lo Spazio Novecento in Piazza Guglielmo Marconi n° 26/B, a partire dalle ore 9.30, la prima conferenza degli amministratori locali di Forza Italia di Roma e del Lazio, alla presenza del nostro Presidente, Silvio Berlusconi".