Ue-Celac, sottosegretario Merlo: “Usare la presenza italiana nel mondo per fare rete” [VIDEO]

E sull’accordo Unione Europa – Mercosur, “sarà vantaggioso sia per l’Italia che per i quattro Paesi del Mercorsur, l’Argentina il Brasile l’Uruguay e il Paraguay”

America Latina, forum Ue-Celac: parla il Sottosegretario agli Esteri Ricardo Merlo

ll Sottosegretario agli Esteri, Sen. Ricardo Merlo, parla con i giornalisti a margine del forum Ue-Celac in corso a Bruxelles

Pubblicato da ItaliachiamaItalia su Martedì 17 luglio 2018

“La cosa più importante per noi come Italia è capire quali opportunità ci sono in America Latina e nei Caraibi, soprattutto per le nostre piccole e medie imprese”. Lo dichiara il sottosegretario agli Esteri, Sen. Ricardo Merlo, a margine del forum Ue-Celac in corso a Bruxelles.

Parlando con i giornalisti, il sottosegretario spiega che in America Latina vivono oltre due milioni di italiani, ma non solo: esistono importanti personalità di origine italiana ai massimi livelli, “per esempio il presidente dell’Argentina ha la cittadinanza italiana”, sottolinea Merlo, secondo il quale “queste cose contribuiscono a formare quel rapporto culturale e umano, oltre che economico, tra America Latina ed Europa, che non sarebbe possibile con altre zone del mondo”.

Secondo Merlo l’accordo Unione Europa – Mercosur “sarà vantaggioso sia per l’Italia che per i quattro Paesi del Mercorsur, l’Argentina il Brasile l’Uruguay e il Paraguay. Le preoccupazioni di Coldiretti? Si deve arrivare a un accordo, tutti dobbiamo capire che qualcuno deve cedere qualcosa altrimenti non si può fare nulla”. I negoziati col Mercosur “vanno ripresi con energia – sottolinea il sottosegretario agli Esteri -, perché è un potenziale mercato per le nostre imprese”, “dobbiamo usare la presenza italiana nel mondo per fare rete, per lavorare insieme, anche a tutto vantaggio dell’Italia e degli italiani”.