Regionali, ‘pessima la situazione di Forza Italia’

Silvia Sardone, volto nuovo di Forza Italia in tv, membro della segreteria regionale lombarda di Forza Italia e leader dei Movimentisti, commenta il risultato delle Regionali e non ha pietà per il partito azzurro: “I risultati delle regionali ci consegnano una Forza Italia marginale, asfaltata dalla Lega ovunque, ridicolizzata in alcune regioni (disastrose le scelte in Toscana e Marche, umiliati sotto il 6% in Veneto) e profondamente in crisi (ormai da tempo)".

"Il Pdl – prosegue – prendeva circa il 22% alle politiche 2013, Forza Italia quasi il 17% alle europee 2014 e ora supera a fatica il 10%. Ogni anno che passa il tracollo e’ clamoroso. Solo la vittoria di Toti in Liguria, figlia del suo grande coraggio e della sua capacita’ di tenere unita la coalizione ci salva. Ma non possiamo dimenticare milioni di voti che si perdono per strada”.

Per Sardone “la situazione di Forza Italia e’ ormai pessima, si continua a andare avanti senza una linea chiara e in totale assenza di una strategia. Ormai siamo vissuti come un movimento poco credibile, d’altronde chi darebbe il suo sostegno a chi continua ad avere la stessa classe dirigente da 20 anni che non e’ stata in grado di aiutare Berlusconi in questi anni e soprattutto non e’ mai stata onesta nel fare autocritica? E che dire delle continue nostalgie del Nazareno che spuntano periodicamente? Il rinnovamento e’ stato incredibilmente rimandato e sulla scena rimangono protagonisti i mestieranti della politica, gente attaccata alla poltrona da decenni e che ormai pensa solo ai propri privilegi. Essere in piazza, affrontare il territorio e ascoltare i cittadini sono ormai pratiche sconosciute al nostro movimento".

La conclusione di Sardone è chiara, netta: "Serve una rivoluzione, un repulisti, alcuni personaggi vanno serenamente archiviati e bisogna tornare immediatamente protagonisti nelle idee e sulla scena politica, smettendo di rivolgere lo sguardo al passato ed incominciando seriamente a guardare al futuro".