Nomadi, Santori (La Destra): gravi ingerenze Strasburgo su case ai rom

“A quanto pare le ingerenze dell’Europa non si fermano solo a debito pubblico e Fiscal Compact, ma ora anche con la questione nomadi vogliono imporre il politicamente corretto dei loro palazzi. Anzi vogliono imporci di dare le case anche ai nomadi. Credo che a Strasburgo ci siano professionisti del disordine sociale e della guerra tra poveri nel nome del buonismo e delle ipocrisie”, così dichiara in una nota Fabrizio Santori, consigliere regionale del Lazio e già Presidente della commissione Sicurezza Urbana di Roma Capitale, commentando le parole di Nils Muiznieks, commissario per i diritti umani del Consiglio d’Europa, in una lettera inviata al sindaco di Roma, Ignazio Marino, in cui critica gli sgombri forzati e i campi nomadi improvvisati e richiede per Rom e Sinti soluzioni abitative ordinarie.

“Ci preoccupa la risposta ufficiale di Marino alla richiesta di soluzioni abitative ordinarie. Il Sindaco infatti assicura di aver abbandonato l’approccio emergenziale e di aver intrapreso i passi per la piena attuazione della strategia nazionale di inclusione delle etnie interessate. Vorremmo sapere di quale strategia parla, i romani sono preoccupati”, conclude Santori.